il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

I deputati pentastellati: «Dichiarazioni sconcertanti. Inqualificabile strumentalizzare i morti per fini politici"

Pedaggio di Ponte Gallo, Zafarana e De Luca replicano alla Lega

Stampa
«Sconcertati dalla comunicazione della Lega e dalle dichiarazioni di Catalfamo». Così in una nota i deputati regionali del M5s Antonio De Luca e Valentina Zafarana, che intervengono sul tema del pedaggio autostradale di Ponte Gallo e sull’approvazione all’Ars di un emendamento che prevede 1,5 milioni di euro di rimborsi con fondi POC ai residenti della provincia di Messina per il 2021.«La sicurezza della rete autostradale ha la massima attenzione. Siamo stati noi, difatti, ad aver chiesto e messo in moto il procedimento di revoca della concessione al Cas (gestito da tre anni dal management nominato dalla maggioranza di centrodestra). E sempre il M5s ha presentato un Odg che impegna il Governo a eliminare il definitivamente il pedaggio: l’unica vera soluzione per risolvere definitivamente e correttamente il problema».«I morti sulle autostrade citati impropriamente dalla Lega – proseguono - non hanno nulla a che vedere con il pedaggio. Inqualificabile strumentalizzare le vittime della strada per giustificare norme capestro e fare propaganda politica. Riteniamo che l'esenzione del pedaggio di Ponte Gallo, nostra battaglia storica, non possa essere affrontata in maniera così superficiale, con coperture incerte, ad alto rischio di impugnabilità e di difficile attuazione per via della riprogrammazione delle coperture economiche che sono vincolate al tema dei ristori. Per risolvere i problemi occorre offrire soluzioni e non gettare fumo negli occhi», concludono.
venerdì 2 aprile 2021


    Vai a pagina
    segui il meteo