il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

L'intervento del Segretario Regionale Sicilia Futura per Italia Viva

Fondi per il Mezzogiorno: le considerazioni di Beppe Picciolo

Stampa
Alcune brevi considerazioni sui fondi per il Mezzogiorno: alla Camera dei Deputati, circa due settimane fa, è stata votata dall’intera maggioranza la relazione in cui sono individuati gli obiettivi che il parlamento assegna al governo per l’attuazione del Recovery Plan. Quel documento contiene “anche” la realizzazione dell’infrastruttura per l’attraversamento stabile e veloce dello Stretto di Messina.Tra l’altro sia il senatore Davide Faraone che la senatrice Silvia Vono di Italia Viva hanno di recente confermato sulla Gazzetta del Sud quanto scritto nel documento che è condiviso pienamente da tutte le forze di maggioranza, così come confermato anche dall’onorevole Pietro Navarra, esponente messinese del PD.Inoltre, sia la Deputazione del Movimento 5 Stelle ed anche quella di Liberi e Uguali, hanno sostenuto detta relazione con il proprio voto favorevole alla Camera dei Deputati.Essere dunque a sostegno del Ponte sullo stretto non vuol dire allora non sostenere l’intervento del Governo a favore della nostra sanità, del dissesto idrogeologico, della scuola o di altre infrastrutture che ritengo parimenti necessarie e urgenti. 
Significa, a differenza di ciò che qualcuno vuol fare intendere, essere a sostegno di quel modello di sviluppo che ha prodotto crescita e progresso nel mondo e non l’incomprensibile risultato di una decrescita “felice”. Su questo Noi di Sicilia Futura per IV abbiamo certamente una visione di sviluppo molto diversa da tanti che credono si possa ancora perdere tempo a discutere del “nulla cosmico” sperando di poter solo rinviare il grande problema relativo dello sviluppo economico della nostra Terra che passa soprattutto dagli investimenti sulle infrastrutture.
lunedì 26 ottobre 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo