il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La decisione era nell'area da diverso tempo

Si dimette anche l´assessore Giuseppe Scattareggia

Stampa
La decisione era nell'area da diverso tempo. In più occasioni l’operato dell’Assessore allo Sport e Spettacoli era stato al centro di polemiche circa l’operato dell’amministrazione comunalela gestioni degli impianti sportivi e l’organizzazione di concerti estivi, per citarne quelle più conosciuti. 
Giuseppe Scattareggia, tra i primi storici sostenitori del sindaco De Luca, non ha più resistito alle pressioni esterne esercitate per opporre una defatigante azione antagonista. Ma la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata aggiunta dal sindaco De Luca palesando la propria insoddisfazione rispetto all’attività del ramo dell’amministrazione retto da Scattreggia. A quest’ultimo non è rimasto altro che prendere atto della scelta operata dal Sindaco e assumere l’atteggiamento conseguente: le dimissioni.
 Lo stesso ex assessore ha voluto riassumere in una nota i presupposti e il significato della propria azione.
 Caro Sindaco, nella giunta di ieri ho appreso la tua decisione di non voler confermare la fiducia relativamente al mio incarico assessoriale, adducendo insoddisfazione per i contenuti della mia Relazione Annuale e quindi del mio lavoro svolto sino ad oggi. Questo mi amareggia ma non mi sorprende, viste le forti pressioni esterne sulla smaniosa e pressante richiesta di mie dimissioni da parte di ambienti fino a ieri lontani dal nostro progetto. In questi due anni di attività assessoriale, ho portato avanti azioni sempre da te e con te condivise, ma la storia purtroppo si ripete e l’esperienza mi ricorda, che ancora una volta (come già accaduto nel 2008 da Presidente di Sicilia Vera), finiscono per prevalere determinate logiche che sono in dissonanza con il mio operato. Ho lavorato con umiltà e onestà Per tal motivo, non volendo ulteriormente gravare sulle attività del palazzo, ho deciso di non voler attendere neppure un giorno e pertanto sin da subito ti rimetto le deleghe affidatomi. Ritengo di aver svolto il mio mandato con tenacia, umiltà, correttezza e sempre con grande onestà, mettendo a disposizione dell’intera comunità le mie competenze.
venerdì 31 luglio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo