il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

In una nota, i consiglieri comunali spiegano i motivi della protesta

Isola pedonale di Faro, ancora un rinvio. Il M5s si infuria ed abbandona l´Aula del Consiglio

Stampa
 "Dopo tre commissioni sul tema e cinque consigli comunali, la discussione sulla delibera per la pedonalizzazione di Torre Faro è stata posticipata a domani, quando si terrà una nuova riunione informale a cui non prenderemo parte". Così, in una nota, i consiglieri comunali del M5s, che questa mattina 2 luglio hanno abbandonato i lavori d'aula dopo l'ennesimo rinvio.
"Durante la trattazione della delibera - spiegano - il presidente Claudio Cardile, in palese violazione del regolamento, non ha dato la parola a tutti i consiglieri dei diversi gruppi che si erano prenotati, ne prima né dopo la pausa durante la quale ha convocato i capigruppo per il proseguio della discussione sulla proposta di delibera. L'unico ad opporsi è stato il capogruppo del Movimento Andrea Argento"."Al rientro in aula, il presidente Claudio Cardile ha comunicato che domani, alle ore 12, si terrà una riunione informale che non condividiamo affatto. Ci sembra paradossale e persino offensivo nei confronti della cittadinanza che dopo 5 sedute di consiglio comunale e 3 commissioni sul tema sia necessaria una "riunione informale", proseguono i consiglieri, che hanno presentato due emendamenti, accolti, sull'estensione della zona pedonale a via Fortino (fino a via Biasini) e dell'orario a partire dalle ore 16, non presenti inizialmente nella delibera di Giunta. Previsto inoltre anche il pass per i residenti grazie ad un altro emendamento del M5S. "Ricordiamo, infine, che in altre occasioni- isola natalizia via dei Mille - non è mai stato chiesto il parere al dirigente della Polizia Municipale, che andava in ogni caso richiesto prima della presentazione degli emendamenti e che non è né necessario né tantomeno vincolante".
giovedì 2 luglio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo