il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

I Disertori “ u boi ci dici curnutu o sceccu”

Stampa
A seguire la nota del primo cittadino in relazione alle critiche mosse dal gruppo del movimento 5 stella circa la sua assenza :
Certo bisogna avere una bella " faccia di bronzo" per chiamare disertore il Sindaco della Città di Messina Cateno De Luca.
Bollare lo stesso come "assente ingiustificato" e' sicuramente ingeneroso ed offensivo...per tutto quello che i questi due anni, nel bene o nel male, questo Sindaco ha dato a questa citta’.Se poi gli appellativi provengono da quel che rimane in Consiglio Comunale del movimento 5stelle…..e’veramente ridicolo, assurdo…Da quale pulpito arriva la predica a Messina si dice “ u boi ci dici curnutu o SCECCU”. Si perche’i veri Disertori.... Nei confronti dei messinesi sono proprio loro.... i pentastellati! Quel che resta del movimento 5stelle continuano a non votare nulla a prescindere... Per partito preso..nel bene e nel male! Durante il Coronavirus gli assenti ingiustificati sono stati proprio loro… Dov’erano? CHI LI HA VISTI? Cosa hanno fatto i 5stelle quando il Sindaco De Luca ha dovuto affrontare una dura battaglia per difendere i cittadini messinesi e siciliani dal nemico invisibile? Nulla! Dove eravamo quando il Sindaco ha bloccato lo stretto? Dove eravate quando De Luca lanciava il grido di dolore dei messinesi? Dove eravate quando il vostro Consiglio dei Ministri si e’ riunito (caso unico nella storia di Italia) per stroncare il Sindaco De Luca annullando la banca dati.. Poi copiata da qualche deputato pentastellato. Mi spiegate i motivi per i quali il Sindaco avrebbe dovuto partecipare alle riunione? Il Sindaco De Luca ha gia’detto e fatto tutto. De Luca e’stato il primo Sindaco a porre il tema prima della sicurezza e poi quello delle vittime economiche del Coronavirus. Lui ha anticipato tutti. E’sufficiente rivedere le dirette del Sindaco e le successive ordinanze del premier Conte ed e'facile verificare che molte delle misure lanciate provocatoriamente dal Sindaco di Messina siano state adottate successivamente dal premier Conte. Come dice lla mia amica Frida :Mentre Conte disegnava i confini De Luca guardava l’orizzonte" Adesso tutti i nodi sono venuti al pettine. Le roposte del Sindaco De Luca sono da oltre un mese sul tavolo del Premier Conte, il quale, adesso fa bene a raccogliere il grido di dolore degli altri 13 Sindaci metropolitani. Certo il Sindaco avrebbe potuto partecipare alla riunione... Godere della vittoria e guardare in faccia il premier Conte sorridendo come Jack Nicholson in Shining.
lunedì 1 giugno 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo