il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Presenti gli Assessori Salvatore Mondello e Francesco Gallo, e il Presidente di ATM SpA Giuseppe Campagna

Il nuovo Programma di esercizio di ATM

Stampa
Presenti gli Assessori Salvatore Mondello e Francesco Gallo, e il Presidente di ATM SpA Giuseppe Campagna, nel corso di una conferenza stampa oggi a Palazzo Zanca, è stato illustrato ai giornalisti il nuovo Programma di esercizio di ATM.
“Parto sempre dal principio programmazione, pianificazione, progettazione, esecuzione e attuazione – ha evidenziato l’Assessore Mondello – perché il ragionamento effettuato dal Presidente Campagna è ineccepibile ma è figlio di una complessità e molteplicità di argomentazioni fatte a monte. Infatti, quando abbiamo deciso di varare il cosiddetto ‘sistema a pettine’ abbiamo ragionato sul PGTU, il Piano generale del Traffico Urbano, e considerato che la città ha in dotazione questo strumento datato 1997, oppure un PUM, Piano Urbano della Mobilità, che si è fermato alle linee guida nel 2006, significa già che qualcosa non funziona. Lo scorso anno è stato varato l’aggiornamento del Piano Urbano dei Parcheggi attingendo ad un cospicuo finanziamento di circa 16 milioni di euro, che in questi giorni è diventato realtà, avendo già a disposizione i progetti esecutivi che saranno a breve inviati alla Regione per ottenere i fondi e avviare così le procedure relative ai bandi. Tutto ciò è frutto di un ragionamento finalizzato alla realizzazione di un buon sistema di trasporti, il quale per funzionare deve essere supportato dall’esistenza di infrastrutture di base. Tengo a precisare – ha proseguito l’Assessore – che se non riusciamo a mettere a sistema tutte le informazioni e tutti i modelli di pianificazione tutto ciò che viene argomentato rischia di fallire miseramente. Infatti, se sulla carta si ha un modello virtuoso e poi il sistema infrastrutturale non funziona, è evidente che soltanto una parte del problema è risolto e quindi è per questa ragione che è importante il modello infrastrutturale. Ad esempio nel modello dei parcheggi d’interscambio abbiamo immaginato una serie di parcheggi lungo le arterie principali che servono per fare sostare le autovetture private ed avere un biglietto di interscambio per parcheggiare e al tempo stesso utilizzare il mezzo pubblico per raggiungere il centro cittadino liberandolo così dalla congestione del traffico. In questo contesto è indispensabile la componente culturale che serve a fare comprendere alla collettività gli elementi essenziali e necessari per rendere una città vivibile. Un esempio in questi giorni è rappresentato da tutte quelle iniziative promosse dall’Amministrazione comunale nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità”.
La mia delega relativa ai rapporti con ATM Spa – ha sottolineato l’Assessore Gallo – rappresenta una collaborazione al fine di verificare in che modo e in che misura il Piano Industriale e i vari programmi approvati stanno trovando attuazione nella realtà. Ritengo che l’avvio del piano sia una prova importante dal punto di vista della customer satisfaction, i presupposti ci sono, ma è necessario un notevole impegno nella lotta al portoghesismo, il rispetto degli orari e da parte della Polizia municipale, con i nuovi assunti, di vigilare sulla corretta sosta”.“In sintesi con il nuovo Programma di esercizio invernale – ha proseguito il Presidente Campagna – l’utente in periferia potrà avere una maggiore facilità nello spostamento grazie alle maggiori frequenze e, allo stesso tempo, la garanzia di poter raggiugere i Terminal ZIR, Cavallotti, Villa Dante e Museo utilizzando le apposite coincidenze con la linea 1 ‘Shuttle 100’, con la linea TRAM e con la linea 21 Circonvallazione”.NUOVO PROGRAMMA DI ESERCIZIO INVERNALEDa domani, martedì 22, entrerà in vigore il nuovo Programma di esercizio invernale del Trasporto Pubblico Locale su gomma all’interno della città di Messina. Il nuovo piano predisposto dall’ATM SpA rafforza il cosiddetto sistema a “pettine” e migliora sempre di più le frequenze di tutte le linee, con l’obiettivo di garantire una maggiore offerta agli utenti sia in termini di quantità che di qualità. Gli autobus provenienti dai villaggi saranno direttamente collegati con la Linea 1 (“Shuttle 100”), che rappresenta la spina dorsale del sistema a pettine. Il tempo di frequenza dello Shuttle scenderà da 20 a 15 minuti e si ridurranno sensibilmente i tempi di attesa anche per tutte le altre linee. Quest’ulteriore step compiuto dalla nuova Azienda Trasporti è stato reso possibile grazie all’incremento del parco mezzi, che sarà dotato di ulteriori 17 autobus, recentemente acquistati, e all’ingresso in azienda di 70 autisti. Al fine di andare incontro alle esigenze degli studenti che utilizzano il mezzo pubblico per raggiungere il proprio istituto scolastico, il nuovo programma d’esercizio predisposto dall’ATM SpA prevede che nella fascia oraria compresa tra le ore 6 e le 7,15, le linee 4, 5, 6 arriveranno sino al terminal Zir; le linee 7, 9, 11, 15 bis raggiungeranno Villa Dante; le linee 8, 8 bis, 10, 12,13,14, 15, 16, 17,18, 18 bis, 19, 20, 24, 25, 26, 27, 29, 30, 32, 33 raggiungeranno il terminal Stazione; le linee 22, 23, 35 raggiungeranno il terminal Museo.Tutte le novità e le migliorie apportate al programma di esercizio invernale 2020/2021 riguardano:SUD – CENTRO – NORDLinea 1 “Shuttle 100”Questa linea, in servizio da Giampilieri Superiore a Torre Faro e viceversa, risulta la spina dorsale del sistema a pettine. In virtù di ciò, ATM SpA ha lavorato per far sì che la frequenza venisse migliorata. Con i nuovi orari si passerà infatti da una frequenza di 20 minuti ad una di 15, attraverso l’impiego in esercizio di ulteriori quattro autobus da 12 metri che andranno ad aggiungersi ai 10 del precedente piano. In totale, dunque, saranno 14 i mezzi destinati alla Linea 1.La Linea 1 inizierà ogni mattina le sue corse alle ore 4.10 da Piazza della Repubblica e dal Terminal Cavallotti, snodi fondamentali del centro cittadino per la presenza della Stazione FS “Messina Centrale”, della fermata del TRAM, del Capolinea di svariate aziende che hanno in esercizio Linee di natura extraurbana, Linee Nazionali ed Internazionali e del parcheggio multipiano Cavallotti. Dalla Stazione FS “Messina Centrale” inizieranno subito la loro corsa i primi due autobus, che andranno ad attestarsi nei due Capilinea estremi della città, esattamente Giampilieri Superiore e Torre Faro, da dove ripartiranno e faranno una spola continua per fermarsi solo alle 5 alla Stazione FS “Messina Centrale” di Piazza della Repubblica e al terminal Cavallotti.Linea 1 “Shuttle 100” NotturnoCon il nuovo programma di esercizio, anche questa linea in servizio sulla tratta Giampilieri Superiore – Torre Faro, ha avuto una variazione migliorativa di frequenza che permetterà di offrire un servizio continuativo nelle 24 ore, con inizio alle 23.10 e sino alle 5.10 alla Stazione FS “Messina Centrale” di Piazza della Repubblica.ZONA SUDLinea 2 – Altolia/BrigaIn questa linea, in servizio ad Altolia e Briga, è stato previsto l’aumento del numero delle corse semplici, che passeranno da 16 a 29 con una frequenza media di 65 minuti, ben al di sotto della frequenza media precedente, che si attestava sui 100 minuti.Linea 3 – PezzoloSulla linea 3, in servizio a Pezzolo, è stato previsto l’aumento del numero delle corse semplici, che saliranno a 32 portando così la frequenza a 60 minuti, migliorativa rispetto alla precedente, che risultava pari a 95 minuti con numero di corse pari 18.Linea 3 BIS – Galati/S. Placido C.La linea 3 BIS sarà di supporto alla linea 3 (Pezzolo)Precedentemente la linea 3 Bis si fermava all’Istituto Agrario Cuppari, per soddisfare esclusivamente l’utenza scolastica. Oggi è stata invece prevista sino a Galati per ripristinare il passaggio del mezzo pubblico nella vecchia Nazionale Galati Marina/Mili Marina, attualmente scoperta.Anche in questo caso, è stato previsto di aumentare il numero delle corse, che passa da 16 a 29 con una frequenza di 45 minuti, migliorativa rispetto alla precedente pari a 75 minuti.Linea 4 S. Stefano BrigaQuesta linea, in servizio a S. Stefano Briga, svolgerà 45 corse rispetto alle 36 del precedente programma di esercizio. Anche in questo caso la frequenza cambierà in meglio passando da 95 a 45 minuti.Tra le novità importanti, le linee 3 – 3 BIS e 4, faranno capolinea al nuovo punto d’interscambio previsto a Santa Margherita, sulla S.S.114, dove si attesteranno tutte le linee in servizio da e per i villaggi della zona sud. L’area d’interscambio a Santa Margherita verrà attrezzata con pensiline di ultima generazione, al fine di consentire agli utenti di attendere le coincidenze in un luogo accogliente e confortevole anche in caso di intemperie.Linea 5 Mili S. PietroQuesta linea, in servizio a Mili S. Pietro, servirà l’utenza con un numero di corse maggiore rispetto al passato, migliorando la frequenza dei passaggi, prevista ogni 45 minuti. Precedentemente si parlava di 36 corse con passaggi ogni 95 minuti.Linea 6 TipoldoSu questa linea è stato aumentato il numero delle corse semplici che passeranno da 26 a 34 con una frequenza di 60 minuti. In precedenza avevamo una frequenza pari a 85 minuti.Linea 7 Zafferia – Case IncisSu questa linea, in servizio a Zafferia e Case Incis, il nuovo programma prevede l’aumento del numero delle corse da 26 a 32 con una frequenza di 60 minuti invece di 80 minuti della precedenteLinea 8- 8BIS S. Lucia-San Filippo inferiore e Linea 9 S. Filippo SuperioreAnche sulle linee 8 – 8BIS – 9 si è ottenuto un aumento di corse, portando così la frequenza media a 60 minuti.ZONA CENTROIn tutte le linee 10 – 11 – 12 – 13 – 14 – 15 – 15BIS – 16 – 17 si è riusciti ad ottenere un significativo incremento di corse, permettendo di abbassare la frequenza media da 100 minuti a circa 70.Linea 18 – S. Michele e Linea 19 Via Ogliastro GiostraQueste linee, in servizio a S. Michele e Tremonti, si fermeranno nella parte bassa di Viale Giostra, permettendo così la coincidenza con la Linea 1 “Shuttle 100”. Questo permetterà un aumento delle corse, che passeranno da 22 a 38 con una frequenza di 50 minuti rispetto alla precedente pari a 95 minuti e per entrambe le Linee.Linea 21 – CirconvallazioneLa linea 21, con partenza dal Cavallotti, transiterà da Via La Farina e Viale Europa, percorrendo tutta la Circonvallazione fino al Terminal Museo (in coincidenza con Shuttle e Tram).La frequenza è stata ulteriormente ridotta a 30 minuti, rispetto ai 50 previsti nel precedente programma, per andare incontro alle esigenze degli utenti che utilizzano questa linea per raggiungere le strutture medico-sanitarie ubicate nel percorso di marcia. L’ATM SPA sta programmando di abbassare la frequenza di ulteriori 10 minuti.ZONA NORDIn tutte le linee 20 – 22 – 23 – 24 – 27 – 32 – 35 si è riusciti ad ottenere un incremento di corse, permettendo così di abbassarne la frequenza media a 50 minuti. Precedentemente era previsto un passaggio ogni 70 minuti.
lunedì 21 settembre 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo