il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Non convincono le dichiarazioni dell'assessore, in evidente conflitto d'interesse morale

CMdB critica lo spettacolare “smacco“ di Don Giovanni d´Austria a Messina

Stampa
A seguire la nota critica del movimento Cambiamo Messina dal Basso  :Si sospendono la Vara ed i Giganti a Messina, il festino di Santa Rosalia a Palermo e la festa di Santa Lucia a Siracusa, si annullano in tutta Italia le rievocazioni storiche come la battaglia di Solferino e San Martino o le sfilate Medievali di antica tradizione, ma a Messina non si sospende la rappresentazione "storica" dello sbarco di don Giovanni d'Austria, evento che nientemeno si tiene da... 12 anni.Come mai? Boh!Non convincono le dichiarazioni dell'assessore, in evidente conflitto d'interesse morale essendo stato per anni tra i fautori dell'evento, e viene spontaneo porre all'assessore alcune domande: ma che senso ha fare la diretta di un evento senza pubblico? Non sarebbe stato meglio mandare in onda le immagini dello scorso anno? Cosa impone la rappresentazione di un evento che non ha alcun senso senza l'attore principale ovvero quel popolo che assistette allo spettacolare sbarco?Ed infine: non sarebbe stato meglio risparmiare i previsti 36.500 euro, per i quali si chiede la copertura del MIBACT (come si legge dalla delibera di giunta n. 365 del 31/7/2020) ed in particolare il cofinanziamento comunale di euro 9.100, utilizzando questi fondi in tempi migliori quando i cittadini potranno partecipare agli eventi pienamente ed in sicurezza?Siamo certi che non arriverà nessuna risposta plausibile così come non è arrivata risposta in questi due anni su quale sia la politica culturale di questa giunta, a parte pipi russu e sasizza.
sabato 8 agosto 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo