il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Ancora nessuna traccia del piccolo Gioele

E´ di Viviana Parisi il cadavere trovato boschi a Caronia

Stampa
E' di Viviana Parisi il cadavere trovato nel pomeriggio nei boschi attorno a Caronia. Secondo quanto si apprende da fonti investigative la conferma è arrivata dalla fede che la donna aveva al dito: all'interno c'è scritto il nome di battesimo del marito, Daniele Mondello e la data 30 agosto. Ancora nessuna traccia del piccolo Gioele che era con la mamma al momento della scomparsa, avvenuta sei giorni Sono continuate nella notte da parte dei vigili del fuoco, e proseguono oggi con l'aiuto delle forze dell'ordine, le ricerche del piccolo Giole, il bambino di 4 anni scomparso con la madre il 3 agosto scorso, dopo il ritrovamento del cadavere di Viviana Parisi ieri nei boschi di Caronia, a 500 metri dall'autostrada. Gli investigatori, esaminando le registrazioni delle videocamere di sorveglianza e ascoltando testimoni, vogliono appurare cosa abbia fatto la donna nei venti minuti trascorsi tra la sua uscita nel casello autostradale di Sant'Agata di Militello e il suo rientro in autostrada, dove poi ha avuto un incidente con l'auto da cui è scesa camminando col bimbo in braccio lungo l'autostrada e facendo perdere le sue tracce. Gli inquirenti ieri hanno sequestrato nell'area dov'è stata trovata Viviana Parisi un traliccio che regge cavi dell'energia elettrica per capire se la donna possa essersi gettata dall'alto dopo essere salita sull'impalcatura. Secondo indiscrezioni la fede e gli indumenti che indossava la donna sono stati fotografati e mostrati al marito Daniele Mondello che li avrebbe riconosciuti. Subito dopo il sinistro che ha coinvolto la sua vettura, la donna si sarebbe allontanata insieme al figlioletto nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce. Tra le ipotesi, quella che la donna abbia perso l'orientamento. Ad avvertire le forze dell'ordine il marito, che non ha visto rincasare la donna e il bambino a Venetico (Messina) dove risiedono. "Mia cognata è in stato confusionale e vaga, non è stata rapita, non aveva problemi con mio fratello o con qualcuno della famiglia. Secondo noi lei è solo    spaventata. Non è stata molto bene nel periodo dei lockdown, lo so perchè è stata anche a casa mia ed ho visto che era molto spaventata e depressa". Lo dice Mariella Mondello, cognata di Viviana Parisi. Sulla scomparsa di Viviana Parisi e del figlio Gioele Mondello indaga la Procura della Repubblica di Sant'Agata di Militello. L'apertura di un fascicolo va collegata alla necessità di chiarire i tanti punti oscuri della vicenda. Viviana Parisi, 43 anni, viveva con la famiglia a Venetico, un piccolo paese vicino a Messina. Al marito Daniele Mondello, musicista e Dj come lei, ha detto che con il bambino si sarebbe recata in un centro commerciale di Milazzo. Avrebbe dovuto percorrere una trentina di chilometri. Invece ne ha percorsi oltre 104. La sua auto, un'Opel Corsa, che reca i segni di un banale incidente, è stata ritrovata dalla polizia stradale nei pressi della galleria Pizzo Turda a Caronia. (Fonte: Ansa)
sabato 8 agosto 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo