il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Bloccato a casa madre nel Trapanese, mandato cattura dal Brasile

Arrestato dalla Dia Leonardo Badalamenti

Stampa
(Ansa) - Il figlio dello storico boss di Cosa nostra Tano Badalementi è stato arrestato dalla Dia a casa della madre a Castellamare del Golfo, in provincia di Trapani. L'arresto di Leonardo Badalamenti è stato eseguito in esecuzione di un mandato di cattura internazionale emesso dall'autorità giudiziaria di San Paolo, in Brasile, per associazione criminale finalizzata al traffico di stupefacenti e falsità ideologica. In attesa dell'estradizione, Badalamenti è stato trasferito nel carcere Pagliarelli di Palermo. Leonardo Badalamenti, 60 anni, è il secondogenito di don Tano, il boss che negli anni settanta è stato a capo della cupola di Cosa Nostra e poi riconosciuto come mandante dell'omicidio di Peppino Impastato. Per l'autorità brasiliana Leonardo - che andava in giro con un'identità falsa, quella dell'uomo d'affari brasiliano Carlos Massetti e che aveva registrato in quel paese la nascita del suo primo figlio chiamandolo come il nonno, Gaetano - era latitante dal 2017 in seguito all'emissione da parte dell'autorità brasiliana.
mercoledì 5 agosto 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo