il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Era stato programmato al tavolo di concertazione, voluto dal Sindaco Cateno De Luca, tra gli Assessori e i Presidenti delle Società Partecipate

Tornano a zampillare in città le fontanelle pubbliche

Stampa
Era stato programmato al tavolo di concertazione, voluto dal Sindaco Cateno De Luca, tra gli Assessori e i Presidenti delle Società Partecipate riunitisi nel mese di marzo per progettare il piano di riqualificazione del centro Storico finalizzato a rendere la città di Messina accogliente, pulita e dotata di servizi.In quell’incontro, l’Assessore al Turismo Enzo Caruso, aveva proposto al Presidente dell’AMAM Salvo Puccio e all’Assessore all’Arredo Urbano Massimo Minutoli l’istallazione di fontanelle pubbliche nelle piazze principali, maggiormente frequentate dai turisti e dai cittadini, con l’obiettivo di dare ristoro, soprattutto durante la stagione calda, a coloro che decidono di sostare o di passeggiare in città.Dopo il sopralluogo dei giorni scorsi dell’Assessore Caruso con la Dott.ssa Loredana Bonasera, Consigliera dell’AMAM e con il tecnico Antonio Cardile, durante il quale sono stati scelti i siti ove istallare le fontanelle, ieri sono “apparse” già le prime che verranno dotate quanto prima di sistema di erogazione “a pulsante”, anziché a farfalla, per prevenire lo spreco di acqua.In attesa di collaudo, le prime fontane pubbliche, in elegante ghisa, sono state istallate a Piazza Duomo, Piazzale di Cristo Re, Piazza Fontana Senatoria. I lavori continueranno per il montaggio anche alla Passeggiata a Mare, Piazza Basicò (Scalinata di Montalto) e Piazza Cairoli.L’AMAM, continua quindi il suo percorso non solo per la riattivazione delle Fontane Storiche e ornamentali, voluto fortemente dal Sindaco, ma ripristina anche un servizio di cui potranno finalmente godere anche i cittadini che amano trascorrere il tempo libero all’aperto, passeggiando o facendo attività sportiva.Le fontanelle pubbliche, che dalla fine degli anni ’70 andarono lentamente dismesse, erano un piacevole ricordo di una Messina accogliente e piena di vita raccontata ormai dai messinesi di una certa età.
mercoledì 29 luglio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo