il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La Città Metropolitana di Messina torna finalmente a rappresentare un centro nevralgico di programmazione, progettazione e realizzazione di opere indispensabili per lo sviluppo del territorio

Viabilità provinciale, Csa e Cisal : si riparte alla grande!

Stampa
La Città Metropolitana di Messina torna finalmente a rappresentare un centro nevralgico di programmazione, progettazione e realizzazione di opere indispensabili per lo sviluppo del territorio, attraverso soprattutto il miglioramento della viabilità provinciale. Le risorse messe in campo sono ingenti e l’apparato tecnico e amministrativo di Palazzo dei Leoni sono pronti a dimostrare le proprie capacità ed efficienza in un’attività che dovrà dare respiro alla rete dei trasporti che, nonostante gli sforzi eroici dei pochi “cantonieri” rimasti, mostra evidenti i segni del tempo. Ed è da questo impegno che può derivare, nel particolare momento che stiamo attraversando, un deciso rilancio di settori strategici per l’economia come il turismo e l’edilizia. Un risultato insperato fino a pochi anni fa, quando la stessa esistenza dell’ente “Provincia” era stata messa in dubbio da una normativa miope che solo grazie al “NO” al referendum costituzionale si è riusciti a spazzare via e da politiche di bilancio che hanno tentato di strozzarne le casse. CSA e CISAL, dal 2014 in campo per la difesa delle “Ex Province”,  con una nota a firma di Santino Paladino, esprimono grande soddisfazione per i risultati raggiunti e auspicano che la politica nazionale e regionale rimettano gli enti di area vasta al centro del sistema degli enti locali ridando presto agli stessi la guida di organi rappresentativi del territorio e delle comunità.
lunedì 13 luglio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo