il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Su disposizione dell’Assessore Minutoli

Continua la potatura per la messa in sicurezza e la riqualificazione del patrimonio arboreo cittadino

Stampa
Su disposizione dell’Assessore Minutoli, come da programma, continuano gli interventi di potatura per la messa in sicurezza e la riqualificazione del patrimonio arboreo cittadino. Considerato il periodo si sta attuando la potatura verde, limitandosi alla sagomatura delle chiome ed all’eliminazione del secco. In via T. Cannizzaro si sta procedendo alla sagomatura delle chioma ripristinando l’originaria forma di allevamento degli alberi, per anni abbandonati e trasformati da elemento di arredo e decoro a causa di disagi e fastidi per i residenti e passanti, oltre a rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità per i numerosi e ripetuti schianti di grandi branche. Altri interventi dello stesso tipo sono già stati effettuati nelle piazze Casa Pia e Lo Sardo. Si proseguirà nelle piazze XX Settembre e San Vincenzo per poi sagomare gli altri Ficus insistenti nelle vie Igniatianum, Consolato del Mare ed altri esemplari singoli. La campagna di potature sarà realizzata costantemente negli anni successivi, grazie alle perizie di potatura ordinaria e di sostituzione degli alberi già in via di affidamento. “Il risultato finale – sottolinea l’Assessore Minutoli – porterà al miglioramento qualitativo del patrimonio arboreo con la messa a dimora di migliaia di alberi giovani e con lunga prospettiva di vita, al contenimento dei costi necessari annualmente per la cura del verde urbano e quindi ad una ottimizzazione della qualità di vita della cittadinanza. A completamento del ciclo di interventi pianificati si passerà dalla “Città Bosco”, che era stata imposta, alla “Città Giardino” della quale, a causa di scelte irrazionali, si stava perdendo memoria. Si sta cercando, quindi, di ripristinare le importanti tradizioni di cura del verde vanto della città di Messina nei decenni scorsi”.
venerdì 5 giugno 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo