il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Coronavirus, Borrelli: "Rallentano i contagi, ospedali meno in affanno" .

“Primo maggio? Credo saremo a casa“

Stampa
Il capo della Protezione civile: "Dobbiamo continuare con massimo rigore, con risultati positivi potremmo aprire la fase 2 dal 16 maggio". Grazie al rallentamento dei contagi da coronavirus gli ospedali respirano. Lo afferma il capo della Protezione civile Angelo Borrelli, secondo cui "le strutture sanitarie si stanno alleggerendo di sacrifici straordinari" e ciò "ci permette di gestire l'emergenza con minore affanno". Per questo per Borrelli "dobbiamo andare avanti con massimo rigore. Da qui al 16 maggio potremmo avere risultati positivi che ci consentirebbero di aprire la fase 2" (Fonte: TgCom 24)
venerdì 3 aprile 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo