il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Obbligo di mascherine all’aperto e nessun coprifuoco

La Sicilia torna a colorarsi di giallo

Stampa
Con l’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 27 agosto 2021, la Sicilia da oggi, lunedì 30 agosto, passa ufficialmente in zona gialla per un periodo di quindici giorni.
è la conferma che il virus non è ancora sconfitto – ha detto il ministro Speranza - e che la priorità è continuare ad investire sulla campagna di vaccinazione e sui comportamenti prudenti e corretti di ciascuno di noi”.
Con il colore giallo tornano nuove regole e prescrizioni, in modo particolare sarà obbligatorio indossare sempre la mascherina, anche all'aperto. Non ci sono invece limiti di orario alla circolazione e dunque nessun coprifuoco. Per gli spostamenti ci si può spostare tra le Regioni ed è possibile raggiungere le seconde case fuori regione a prescindere dal colore del territorio di partenza e di arrivo. 
Per i ristoranti e i bar che restano aperti sia all’interno, dove si potrà accedere esibendo il green pass, sia all’esterno anche senza la certificazione verde, torna il limite di 4 persone al tavolo, con una deroga per i conviventi.Serve il green pass come in zona bianca per accedere a piscine, palestre, centri termali, cinema, teatri, parchi a tema, congressi e fiere. 
Si dimensiona la capienza consentita che non può essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all’aperto e 1.000 per gli spettacoli al chiuso. Si pone la questione della capienza anche per gli eventi sportivi che non può essere superiore al 25% di quella massima fermo restando i 2.500 spettatori all’aperto e 1.000 al chiuso. 
Limitazioni che si rendono necessari per contenere la curva dei contagi da coronavirus che ad oggi pongono la Sicilia al primo posto. Continua a crescere anche il numero dei ricoveri che nella città di Messina e provincia salgono a quota 98.
lunedì 30 agosto 2021

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo