il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Siglato il Protocollo d’intesa con Agenzia del Demanio

Stampa
Messina - Ieri pomeriggio è stato siglato a Palazzo Zanca, dal Sindaco Cateno De Luca e dal Direttore Regionale dell’Agenzia del Demanio Vittorio Vannini, il protocollo d’intesa tra il Comune di Messina e l’Agenzia del Demanio – Direzione regionale Sicilia. Alla cerimonia hanno preso parte il Vicesindaco Carlotta Previti e gli Assessori alla Valorizzazione del Sistema Fortificato Enzo Caruso e ai Beni Culturali Salvatore Mondello. Attraverso la sottoscrizione dell’Accordo, il Comune e l’Agenzia del Demanio, nell’ambito delle rispettive attribuzioni e ferma l’adozione dei provvedimenti di competenza dei rispettivi Organi deliberanti, intendono così avviare un rapporto di collaborazione istituzionale, finalizzato a precostituire le condizioni necessarie per assicurare rapidità ed efficacia nel perseguimento di obiettivi strategici condivisi, tra i quali in particolare la valorizzazione di immobili pubblici siti sul territorio comunale e la relativa riqualificazione del tessuto urbano del Comune, definendo al anche gli assetti proprietari del portafoglio immobiliare. Con la sottoscrizione del Protocollo d’intesa, Il Comune e l’Agenzia del Demanio si impegnano ad avviare l’iter di valorizzazione, razionalizzazione e di un primo portafoglio immobiliare composto dai seguenti immobili: Deposito Munizioni Campo Italia; ex Stazione R.T. Faro Due Torri; Polveriera di Camaro; Padiglione della Dogana; Forte Gonzaga; Forte Castellaccio; Forte Ogliastri; Forte Schiaffino; Forte Dei Centri; Forte Campone; Forte Petrazza; e Forte Spuria. La durata dell’Accordo è stabilita in tre anni, decorrenti dalla data della sottoscrizione, rinnovabili su accordo delle Parti. Inoltre, con la sottoscrizione, l’Agenzia e il Comune hanno inteso confermare la condivisione degli obiettivi strategici del progetto “Valore Paese Italia” declinato nelle varie reti “Cammini e Percorsi, Fari Torri ed Edifici Costieri, Dimore” e rientranti nei circuiti delle Case Cantoniere e delle Ferrovie Storico Turistiche. Il programma nazionale “Valore Paese Italia”, promosso dall’Agenzia del Demanio, dal MiBACT, da ENIT e da Difesa Servizi SpA, in stretta collaborazione con altri Ministeri e partner istituzionali coinvolti, è finalizzato alla valorizzazione del paesaggio e del patrimonio storico-artistico del Paese, con l’obiettivo di riunire, sotto un unico brand, le reti tematiche associate secondo il principio del turismo sostenibile, connesso a cultura, sport, formazione, ambiente e mobilità dolce e attraverso il ricorso a strumenti di partenariato pubblico-privato. Obiettivo dell’accordo firmato è quello di avviare in sinergia azioni concrete atte a favorire lo sviluppo del territorio cittadino attraverso la partecipazione anche di soggetti attivi nei contesti, in grado di creare aggregazione e reti di economie, aperte al dialogo con le comunità finalizzate alla promozione e la messa a sistema dell’imprenditorialità turistica adeguatamente sostenuta da infrastrutture capillari al servizio degli utenti e dei luoghi. L’intento è dare vita anche in Italia, come già succede in altri paesi, ad un circuito che consenta di sviluppare una forma insolita di turismo, rispettoso dell’ambiente costiero e della cultura del mare, anche in ottica di cooperazione tra i paesi del Mediterraneo. Si punta soprattutto al recupero e al riuso di edifici di grande valore storico-artistico e di siti di pregio ambientale e paesistico, mirando così al rafforzamento dell’offerta culturale al fine di promuovere le eccellenze italiane: paesaggio, arte, storia, musica, moda, design, sport, industria creativa, innovazione, enogastronomia. Il modello di riuso che si intende promuovere, non è propriamente legato alla ricettività alberghiera, bensì ad una vasta gamma di attività che vanno dall’ospitalità ai servizi socio-culturali, per lo sport e la scoperta del territorio, perseguendo il duplice obiettivo di favorire la fruibilità pubblica dell’immobile e contribuire allo sviluppo sostenibile e alla promozione locale.
martedì 29 giugno 2021


    Vai a pagina
    segui il meteo