il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Altri 4 comuni in zona rossa in Sicilia

La Sicilia rimane zona arancione

Stampa
Da domani, lunedì 26 aprile, quattordici regioni passano in zona gialla e ci si prepara per una graduale apertura delle attività. Per la Sicilia bisogna attendere, resta, infatti, confermata la zona arancione e sulla base della nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, si prevede l’istituzione della zona rossa per i Comuni di Fiumedinisi, Gela, Randazzo e Troina dal 24 aprile 2021 fino al 5 maggio 2021.
La zona rossa per i Comuni di Palermo, Acquaviva Platani, Alimena, Bagheria, Baucina, Belmonte Mezzagno, Biancavilla, Borgetto, Carini, Casteldaccia, Cattolica Eraclea, Centuripe, Cinisi, Giardinello, Giuliana, Lampedusa e Linosa, Lascari, Mezzojuso, Misilmeri, Monreale, Partinico, Piana degli Albanesi, Pietraperzia, San Cipirello, Santa Cristina Gela, Termini Imerese, Torretta,Villabate e Villafrati resterà in essere fino al 28 aprile 2021 e si applicano le disposizioni previste dal decreto legge dell’1 aprile 2021 n. 44 e dal successivo decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri in data 21 aprile 2021, nonché dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 2 marzo 2021 e sue modificazioni e/o integrazioni.
Con il decreto da domani chi è munito di pass verde perché ha completato il ciclo di vaccinazione, o si è ammalato di covid ed è guarito o ha effettuato test molecolare o test rapido con esito negativo 48 ore prima potrà spostarsi da una Regione all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni.
Restando in zona arancione ci si potrà spostare per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, nonché per il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, comprese le seconde case. 
E’ inoltre possibile, nel comune di residenza, andare a trovare una sola volta al giorno parenti e amici, in massimo 4 persone oltre ai minori conviventi invece di 2. I negozi sono aperti, chiusi nel fine settimana i centri commerciali, bar e ristoranti restano chiusi, possibile solo l’asporto o la consegna a domicilio fino alle ore 22:00. E' possibile svolgere attività sportiva all’aperto in forma individuale ma non sono consentiti né gli sport di contatto né quelli di squadra. Per la scuola infanzia, elementari e medie si torna in presenza, superiori almeno al 70%.
domenica 25 aprile 2021

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo