il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Nota di Calogero Centofanti e Antonio Garofalo

Santuario della Madonna di Trapani difficilmente raggiungibile

Stampa
Messina - Visitare la restaurata chiesetta, dedicata alla Vergine Maria Santissima di Trapani, diventa adesso quanto mai complicato, non solo per gli automobilisti costretti  a districarsi nei sentieri ripidi del tracciato. costellato di avvallamenti  e buche profonde, ma anche per i viandanti e i pellegrini. i quali non possono utilizzare  i marciapiedi, oggi occupati da cespugli folti, rovi pungenti e materiale da risulta.  Quali cittadini. custodi delle tradizioni di un antico borgo. custodi delle tradizioni, esortano la zelante autorità civica a disporre la risistemazione e la riqualificazione del vicolo di accesso   al santuario, il cui progetto di illuminazione caldeggiato, a suo tempo, da Calogero Centofanti e dall'ora presidente dell'ottavo quartiere Nino Garofalo, realizzato dall'assessore Avv. Scoglio. Essenziale è la bonifica dei marciapiedi, rendendoli percorribili per quanti vogliano  recarsi nel suggestivo e sacro luogo, dove sin dal 1531 insiste un artistico luogo di culto, voluto dai .Padri Francescani che fondarono lì il primo eremo di Sicilia.  (Foto: Viaggispirituali.it)

giovedì 12 novembre 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo