il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Gol di Palma al 16esimo minuto del secondo tempo

Rende 0 Fc Messina 1. Prima vittoria esterna del Fc Messina

Stampa
>Cronaca
Al 10’ il primo cartellino giallo che viene sventolato al centrocampista Palma. Al 16’ la prima grande occasione da rete con l’incursione di Palma che calcia a botta sicura ma Marone è miracoloso deviando in angolo. La risposta del Fc Messina al 19’ con il sinistro alto di Bevis su sponda di Mukiele. Ancora l’esterno francese molto pericoloso al 24’ ma Palermo si oppone in angolo. Poco dopo arriva il primo giallo anche in casa Rende dopo le proteste di Proto. Al 38’ Casella riesce a girare bene il pallone verso la porta ma il guardalinee segnala posizione di fuorigioco. A cinque minuti dalla fine della prima frazione, ammonito anche l’attaccante Cruz per una carica su Marone. Nei due minuti di recupero cartellino giallo sventolato anche a Matteo Fissore per fallo tattico.

Secondo tempo

Si riparte con gli stessi ventidue in campo della prima frazione. Altro cartellino giallo dopo cinque minuti per il braccio largo di Palma su Alessandro Marchetti. Proprio il centrocampista lascia il campo ad Agnelli all’11’ per l’esordio del giocatore ex Foggia. Al quarto d’ora cross tagliato di Carbonaro per Mukiele ma Palermo riesce a bloccare a terra. Il FC Messina alza il ritmo ed al 16’ passa in vantaggio: Agnelli entra in area e mette in mezzo per il tap in vincente diPalma. Il Rende prova subito a cambiare le carte in tavola con un doppio cambi oe l’ingresso di Boito capocannoniere della squadra calabrese. La gara si accende e al 22’ i padroni di casa vanno vicini al pareggio con il tiro di Cruz che si stampa sul palo. Due minuti dopo è il FC Messina andare vicino al raddoppio con il tiro secco di Agnelli ma Palermo si oppone centralmente. Al 28’ bella azione corale dei giallorossi che porta al tiro Carbonaro su sponda di Mukiele, palla alta. Poco dopo ancora tentativo di Agnelli di testa ma Palermo blocca centralmente. Al 33’ secondo cambio per i giallorossi con l’ingresso di Dambros per Bevis. Al 40’ sfiora il raddoppio il FC Messina con il colpo di testa di Fissore, di poco a lato. L’arbitro concede cinque minuti di recupero ed il Rende perde il suo leader difensivo Cassaro, espulso per una manata su Carbonaro. A pochi secondi dalla fine Mukiele spreca il contropiede dopo essere stato lanciato da Agnelli a tu per tu con Palermo. I giallorossi controllano l’ultimo assalto dei calabresi e portano a casa i tre punti.

RENDE (4-3-3) Palermo; Novello M., Cassaro, Miceli, Proto (dal 19′ s.t. Mazzotta); Foderaro, De Marchi (dal 31′ s.t. Novello G.), Cipolla (dal 41′ s.t. Falzetta); Mosciaro (dal 19′ s.t. Boito), Cruz, Palma M. (dal 42′ s.t. Casciaro). (Quintiero, Garritano, Carbone, Brandi). All. Caruso. //  FC 

MESSINA (4-3-3) Marone; Aita, Marchetti D., Fissore, Casella; Palma G., Giuffrida, Marchetti A. (dal 12′ s.t. Agnelli); Bevis (dal 35′ s.t. Dambros), Mukiele, Carbonaro. (Tocci, Coria, Quitadamo, Caballero, Ricossa, Di Giorgio, Gille). All. Rigoli.

domenica 1 novembre 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo