il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Finita l’era Pulvirenti, nuova proprietà per il Catania

Stampa
Una lunghissima telenovela, trascinata per lungo tempo, sembra aver trovato la sua conclusione: il Calcio Catania ha un nuovo padrone. 
Nei giorni scorsi si è assistito all’aggiudicazione della procedura competitiva per la sua acquisizione, con il segretario generale della Fidal (nonché volto noto di Sigi) Fabio Pagliara che ha chiarito quanto lavoro ancora vada fatto. Il progetto è sicuramente solido, ma va ampliato coinvolgendo i catanesi all’estero, tifosi e professionisti innamorati della propria squadra e i colori di una società ancora lontana dai fasti di un tempo. 
Calcio e territorio, sempre secondo Pagliara, vanno intersecati nell’ambito di una strategia di comunicazione e marketing volta ad esaltare e valorizzare la città e i suoi componenti. E questo è solo il punto di partenza, per far sì che la squadra cresca e il suo patrimonio venga sviluppato. Primissimo obiettivo della nuova società sarà iscrivere la squadra al campionato di Serie C 2020/2021 (entro il 5 agosto), da affrontare a testa alta e con la voglia di dare il massimo, in primis per i supporter. L’obiettivo è di creare un apparato funzionale e indirizzato al futuro del team, per vincere ora e domani. Sigi (Sport Investment Group Italia) adesso avrà non poche gatte da pelare. Innanzitutto, è necessario pagare gli stipendi arretrati e i debiti pregressi, al fine di non compromettere l’iscrizione alla nuova stagione. 
Si mette un punto quindi alla gestione Pulvirenti, durata ben 16 anni e trascorsa a larghi tratti in Serie A, con il punto più alto raggiunto nel 3-1 rifilato all’Inter del Triplete al Massimino. 1,3 milioni di euro circa è l’ammontare dell’offerta presentata dal gruppo. Nessun indizio invece ha portato alla possibile acquisizione da parte di Joe Tacopina, proprietario del Venezia Calcio fino al febbraio 2020. 
 Un piccolo passo, ma già molto importante, verso una nuova stagione cruciale per il Calcio Catania. è forse arrivato il momento del rilancio? Non possiamo dirlo con certezza. 
Bisognerà sicuramente sistemare le ultime beghe e ripartire uniti verso un campionato che sarà più concentrato e combattuto che mai, alla conquista della Serie B e il ritorno al calcio che conta.
lunedì 27 luglio 2020

Maurizio Russo

    Vai a pagina
    segui il meteo