il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Previste tre intense giornate: venerdì 3 , sabato 4 e domenica 5 luglio

Al Tav Castanea la seconda prova del campionato italiano “elica”

Stampa
Previste tre intense giornate: domani pomeriggio (venerdì 3 luglio, ndr) si comincerà a sparare sulla distanza delle 12 eliche con in palio la “Coppa del Presidente”, sabato il momento clou della gara Tricoloree domenica la chiusura con la prima edizione del “Memorial Francesco Picciolo”. 
Si vivrà un lungo ed intenso weekend sportivo al TAV Castanea, sede della seconda prova del campionato italiano “Elica”. Si tratta di un evento di assoluto prestigio per l’impianto cittadino, dotato di sei campi e gestito dalla famiglia Passalacqua, dove sono attesi circa 150 specialisti provenienti dall’intera Penisola. La manifestazione Tricolore si sviluppa su quattro appuntamenti, che assegneranno gli ambiti titoli sia individuali che a squadre. Le classifiche terranno conto dei migliori due risultati ottenuti dai tiratori e dalle loro società di appartenenza. Nell’esordio a Roma, si è imposto il romagnolo Franco Tassinari con un eccellente 15/15, tallonato da Sergio Passalacqua del TAV Castanea; lui ed altri quattro atleti hanno fatto registrare 14 centri su 15. Il campione italiano in carica è, invece, Antonio Passalacqua. A Messina sono previste tre intense giornate: domani pomeriggio (venerdì 3 luglio, ndr) si comincerà a sparare sulla distanza delle 12 eliche per conquistare la “Coppa del Presidente”, sabato il momento clou con la prova del campionato su 15 eliche, valida anche come “Memorial Totò Passalacqua”, mentre domenica è in programma la prima edizione del “Memorial Francesco Picciolo”. Il TAV Castanea ha fatto, intanto, le prove generali organizzative lo scorso fine settimana, ospitando il campionato regionale per società fossa olimpica specialità “trap”. Il peloritano Mino Passalacqua ha messo in riga tutti gli avversari con 49 su 50. Il TAV Castanea è salito sul terzo gradino del podio, qualificandosi, così, per le finali nazionali grazie ai 273 punti sommati da: Mino Passalacqua, Salvatore Curtò (46), Simone Galletta (45), Antonio Passalacqua (45), Antonio Morabito (44) e Marcello Ranieri (44). Tra le donne, bene Emanuela Barillà. 
Meglio hanno fatto soltanto il Tav Pachino (283) e la Polisportiva La Contea (274). In contemporanea, la gara di contorno “elica” è stata vinta dal giovane Giovanni Crisafi, sempre del TAV Castanea.
giovedì 2 luglio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo