il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Il nuovo spazio sarà fruibile da fine settembre

Una biblioteca nel cuore del quartiere Giostra

Stampa
Un luogo di cultura, conoscenza e incontro. Un luogo in “costruzione”, che cresca ogni giorno. Un luogo che vada oltre i soli libri, capace di innescare una serie di attività che favoriscano la sperimentazione di nuove forme di collaborazione civica, in un interscambio virtuoso tra pubblico, privato, volontariato e società civile.
E’ questo l’obiettivo che si pone la Biblioteca che sta per sorgere nel cuore del quartiere Giostra a Messina. Una biblioteca che nasce dal fabbisogno del quartiere stesso, dove i giovani potranno ritrovarsi dopo l’orario scolastico, e contribuire a rendere lo spazio adatto a tutti, partecipando attivamente alle numerose attività in programma.
L'allestimento, l'organizzazione degli spazi e dei materiali sono stati affidati alle volontarie del progetto di Servizio Civile Universale “Indipendenza 2020” e agli operatori del progetto “Dalle Parole ai Fatti” sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e dal Centro per il libro e la lettura, che intende favorire l’incontro tra generazioni e culture, utilizzando la lettura e la musica quali strumenti di coesione sociale, e stimolare la partecipazione della popolazione delle periferie urbane ad iniziative socio-culturali.
La Biblioteca che sorge in via San Jachiddu nelle sede del Centro di Solidarietà F.A.R.O. è dotata di una sala lettura, una postazione internet dove sarà possibile consultare i volumi e prenderne in prestito altri. 
E’ previsto, inoltre, uno spazio per i più piccoli con una selezione di libri a loro destinati.
Già registrata nello schedario informatizzato delle biblioteche siciliane, permetterà di accedere alla propria collezione di testi e riviste e implementarla sulla base delle necessità dei giovani studenti e professionisti del territorio che ne faranno richiesta e che, diversamente, non potrebbero fronteggiare l'acquisto dei testi.
Chiunque vorrà contribuire potrà donare libri per bambini purché in buone condizioni come fiabe, racconti, albi illustrati, romanzi, narrativa e libri sonori.
venerdì 3 settembre 2021

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo