il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Nel corso della cerimonia del 330° anniversario della Costituzione del 5° Reggimento Fanteria Aosta

L’Associazione Nazionale della Scuola Militare Nunziatella ricorda il Capitano di Artiglieria Filippo Zuccarello

Stampa
Nel corso della cerimonia del 330° anniversario della Costituzione del 5° Reggimento Fanteria Aosta, presente alla Caserma Crisafulli Zuccarello anche l’Associazione Nazionale Ex Allievi della Scuola Militare Nunziatella di Napoli. A porgere il saluto a nome del Presidente Nazionale avv. Giuseppe Izzo, e suo personale, il dott. Filippo Russo Presidente della Sezione Sicilia dell’Associazione Nazionale, che nel suo discorso ha ricordato la figura della Medaglia d’Oro al Valor Militare Capitano di Artiglieria Filippo Zuccarello , eroe della Prima Guerra Mondiale, Allievo della Scuola Militare Nunziatella di Napoli corso 1905, nato a Patti Marina.Il Cap. d’Artiglieria, Zuccarello comandava la 112a Batteria Bombarde. Il 23.05.1917 durante un’azione tesa alla conquista di quota 247 sul Carso, alle ore 16 circa, arrivò per la Batteria il cessate il fuoco per consentire l’attacco della Fanteria. Il Cap. Zuccarello dal suo osservatorio si accorse che un battaglione di fanti della Brigata Catanzaro, il cui Comandante era stato ucciso dal fuoco nemico, era evidentemente sbandato e non in grado di proseguire l’attacco. A quel punto si lanciò tra i fanti, ne assunse il comando li riorganizzò e li condusse alla conquista delle trincee nemiche. Quando il Battaglione aveva già superato la prima linea di trincee e l’attacco aveva raggiunto il suo obiettivo, il Cap. Zuccarello fu colpito e cadde.Il 5 Reggimento Fanteria Aosta ha la sua sede nella Caserma Zuccarello. Gli Ex allievi della Sezione Sicilia, per onorare l’Ex Allievo MOVM Filippo Zuccarello, corso 1905, hanno donato al 5° Reggimento una lapide che riproduce quella della prima sepoltura sita nel cimitero di Ferletti a Doberdò del Lago in provincia di Gorizia ove fu eretto il primo monumento funebre peculiare per la presenza di un’ancora, simbolo, nell’arte funeraria cristiana, di fede, costanza e speranza, evocativa anche della città di origine del Capitano Zuccarello: Patti Marina. Negli anni ‘30 le spoglie dei soldati seppelliti a Ferletti furono trasferite a Redipuglia. Ha suscitato emozione nei presenti, comprese le scolaresche presenti per l’open day in caserma, la cerimonia contemporanea alla scopertura della lapide a Messina, celebrata dagli Ex Allievi delle sezioni Veneto e Friuli con il loro Presidente Boris Mascia a Ferletti (Go), che in collegamento audio e video con la Caserma Crisafulli Zuccarello, hanno deposto su quel che resta della vecchia lapide distrutta, una corona d’alloro. Ciò a testimonianza della comune formazione tesa ad ingenerare il senso dell’onore e del dovere, dell’affetto e del senso di appartenenza, che legano tra loro, gli Ex Allievi della Nunziatella senza limiti di spazio ed anche di tempo. 
Lo stesso Zuccarello vedeva nella Nunziatella la sua Alma Mater.Un sentito ringraziamento è stato espresso dal dott. Filippo Russo al Comandante del 5° Reggimento Fanteria Aosta Col. Filippo Di Stefano per la sensibilità ed il senso dell’onore manifestati per aver permesso agli Ex Allievi della Scuola Militare Nunziatella di partecipare al prestigiosissimo evento per onorare un proprio commilitone ex allievo MOVM Cap. Filippo Zuccarello Un plauso è stato espresso anche per il Comandante della scuola militare Nunziatella Col. Amedeo Cristofaro per aver concesso la presenza di Allievi in servizio per il picchetto d’onore. Sottolineato altresì l’impegno del Ten. Col. Attilio Vitale che oltre ad aver allestito una interessante mostra di cimeli provenienti dalla sua collezione privata, ha contribuito in modo determinante all’organizzazione della cerimonia fornendo anche indispensabile supporto storico e di idee.Il Presidente Russo, per la scopertura della lapide ha chiamato accanto al Monumento il Comandante del 5° Reggimento Fanteria Aosta Col. Filippo Di Stefano, il Generale di Brigata Bruno Pisciotta Comandante della Brigata Meccanizzata Aosta Ex Allievo Militare in Servizio di grado più elevato presente, il vice Presidente Nazionale dell’Associazione Ex Allievi della Nunziatella Franco Sciascia e la nipote del Cap. Filippo Zuccarello Prof.ssa Alba Zuccarello.
Il Generale Pisciotta e il Vice Presidente Sciascia hanno proceduto alla scopertura della lapide consegnando la bandiera di copertura al Comandante del 5° Reggimento in segno di donazione della lapide stessa.
La Prof.ssa Alba Zuccarello ha proceduto altresì alla donazione al Reggimento di una foto dell’eroe pattese.L’intera cerimonia è stata condotta e scandita magistralmente dagli speakers l’avv. Silvana Paratore già donor dell’Esercito Italiano ed il Ten. Col. Domenico Oppedisano.
lunedì 24 febbraio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo