il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

"No alla stangata che penalizza l'intera filiera produttiva"

Sugar e plastic tax, il grido d´allarme del colosso siciliano Sibeg

Stampa
L’Ad Luca Busi: «Ci opporremo alla volontà del Governo di annullare con un colpo di penna la competitività delle aziende, soprattutto quelle che pesano sull’economia del Sud». «Se la parola “green” diventa sinonimo di tasse e balzelli, allora le aziende rischiano davvero di essere messe al muro compromettendo lo stato di salute dell’economia. La declinazione della filosofia “green” dev’essere quella degli incentivi, dei sostegni alle industrie, delle misure che non penalizzano i consumi ma i comportamenti». Luca Busi, amministratore delegato di Sibeg – azienda siciliana che imbottiglia bevande a marchio Coca-Cola – non ci sta, e commenta così la Sugar e la Plastic tax, «due provvedimenti che non hanno finalità ambientali ma che rappresentano unicamente un’imposizione diretta con l’obiettivo di far cassa e recuperare risorse con ingenti costi a carico di consumatori, lavoratori e imprese». «Una stangata per le aziende che penalizza l’intera filiera produttiva in un momento di grande recessione, soprattutto per il Mezzogiorno. La tassazione sugli imballaggi in plastica e quella sullo zucchero contenuto in bevande e soft drink si aggiungerebbe al contributo destinato al sistema nazionale per la raccolta differenziata degli imballaggi – continua Busi - gravando sul costo dei prodotti e su un comparto che già da tempo ha avviato una transizione verso soluzioni più sostenibili». (Fonte: Ansa)
mercoledì 6 novembre 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo