il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La Sicilia perderà il 20% dei trasferimenti statali

Vitalizi, Sicilia e Trentino non rispettano l´accordo sui tagli

Stampa
Alla fine le Regioni si sono allineate a Montecitorio e Palazzo Madama: votando, quasi in massa, il taglio ai vitalizi dei consiglieri. Il ministro Erika Stefani ha completato il monitoraggio dei “parlamentini” che hanno approvato proprie leggi per ridurre gli assegni, entro la scadenza del 30 maggio prevista dall’intesa con lo Stato firmata un paio di mesi prima. Si sono messe tutte in regola, le Regioni, tranne le quattro che avevano avuto una deroga per via di elezioni svolte di recente (Sardegna, Piemonte, Basilicata e Abruzzo) e con la significativa eccezione di Sicilia e Trentino Alto Adige: queste sono le amministrazioni che, adesso, rischiano di più la “stangata” prevista dalla Finanziaria di fine anno: una riduzione dei trasferimenti statali pari al 20%.
lunedì 17 giugno 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo