il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Ha deciso di dimettersi da deputato regionale

Cateno De Luca resta sindaco dei messinesi

Stampa
Nel corso del comizio Cateno De Luca ha letto la lettera di dimissioni inviata al presidente dell’ARS Gianfranco Miccichè e l’ha consegnata a Danilo Lo Giudice che gli subentrerà nel parlamento siciliano. 
Una risposta indiretta a chi aveva dubitato della sua reale volontà. 
Potevo, ha ricordato De Luca, prorogare ancora il termine, ma ho voluto dare un segno di rispetto e di riconoscenza a chi insieme all’amministrazione ha aderito al progetto di “Salva Messina”. Infine, il sindaco ha voluto precisare che per lui si tratta di un arrivederci, perché nel prossimo appuntamento regionale intende candidarsi alla Presidenza della Regione. Il sindaco Cateno De Luca, nel corso del suo discorso alla cittadinanza messinese, ha evidenziato la non sostenibilità del precedente piano di requilibrio decennale della passata Ammininistazione comunale. Troppe le passività accumulate, negli anni precedenti, per la gestione e i servizi svolti delle Aziende Municipalizzate. A detta del sindaco Cateno De Luca le passivita e i debiti accumulati, in tutti questi anni, hanno ormai raggiunto gli oltre  420 milioni di euro. Come salvare il salvabile senza dichiarare il dissesto, in verità, rimane, in parte, ancora un mistero. Alla fine a pagare saranno, more solito, i messinesi.  Un fatto comunque è certo: passerà ancora del tempo prima che la lettera verrà consegnata e le dimissioni saranno così formalmente ufficializzate.
(Foto di Antonio De Felice)

domenica 21 ottobre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 17
    22°-15°