il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

I temi :Piano Regolatore, Zone di Protezione Speciale, Decreto Salvacolline, Mobilità Urbana

Salvaguardia e di sviluppo del territorio, il vice sindaco Mondello incontra i rappresentanti di Cittadinanzattiva

Stampa
Si è svolto questo pomeriggio, nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, l’incontro tra il vice sindaco, Salvatore Mondello, ed i rappresentanti di Cittadinanzattiva, che nei giorni scorsi avevano prodotto formale richiesta di confronto sulle politiche di salvaguardia e di sviluppo del territorio
Piano Regolatore, Zone di Protezione Speciale, Decreto Salvacolline, Mobilità Urbana, questi alcuni dei temi su cui si è discusso, condividendo l’orientamento manifestato dall’attuale Amministrazione comunale e da Cittadinanzattiva, di non approvare la cosiddetta Variante di Salvaguardia. Il provvedimento che, come è noto, ha fatto registrare non poche polemiche anche tra gli ordini professionali, in quanto presentato allo scadere della legislatura e non concordato con la società civile, è stato oggetto di proficuo confronto, non finalizzato all’azzeramento di quanto fatto, ma alla riapertura del dialogo. 
La storica associazione di Enzo Colavecchio, Saverio Tignino, Nino Quartarone, Angela Rizzo, Giovanni Frazzica e Pippo Pracanica, in un documento, ha invitato l’Amministrazione a riperimetrare la ZPS, secondo uno schema in linea con la Rete Europea Natura 2000, che mira alla tutela degli habitat naturali ed alla diffusione di modelli di sviluppo ecosostenibile. 
Il vice sindaco Mondello ha espresso soddisfazione per l’incontro, nel corso del quale ha potuto registrare una comunione di intenti con l’associazione, che mostra di condividere le linee programmatiche dell’Amministrazione comunale.
 “In una società civile, il confronto rappresenta uno strumento di grande significato – ha dichiarato Mondello – l’Amministrazione comunale continua a dimostrare di non avere preclusioni verso alcuno. Non ci appartiene la logica della distruzione di quanto fatto in passato, se si tratta di scelte opportune suffragate da fatti concreti e tarate sui bisogni della città. I temi delle politiche territoriali, le scelte urbanistiche, sono questioni delicate che possono ipotecare il futuro di una comunità, vanno quindi assunte con senso di responsabilità, dopo approfondite analisi di cause, effetti e costi. Il risanamento delle periferie, le politiche portuali, le risorse del territorio da valorizzare, sono solo alcuni dei punti su cui questa Amministrazione ha deciso di scommettere, attraverso un dialogo costruttivo ed una corretta dialettica, che a nostro avviso sono elementi propedeutici al processo di rinnovamento della città di Messina”.
mercoledì 18 luglio 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 15
    30°-26°
    gio 16
    29°-25°
    ven 17
    28°-25°
    sab 18
    29°-25°
    dom 19
    28°-25°
    lun 20
    28°-22°