il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Regole chiare per non ripetere gli errori del passato

Il Movimento CMdB invita tutti i candidati alla sindacatura a impegnarsi contro il voto di scambio

Stampa
Troppo recenti le vicende giudiziarie che hanno coinvolto numerosi politici locali per una squallida compravendita delle preferenze e dello stesso diritto di cittadinanza: episodi noti di cui si sono occupati i maggiori media nazionali, ferite ancora sanguinose per la civiltà e la democrazia.
Ricordando come certi passaggi si ripetano con maggior frequenza nelle tornate amministrative , il Movimento CMdB chiede alla Prefetta, dott.ssa Maria Carmela Librizzi, di volersi fare promotrice - non appena saranno ufficializzate le candidature - di un incontro con tutti i protagonisti della corsa a Palazzo Zanca per chieder loro di vigilare, di concerto con i delegati delle liste a sostegno, affinché sia strettamente rispettata la normativa elettorale, con particolare riguardo alle disposizioni relative al clientelismo, al voto di scambio, al presidio illegale nei seggi elettorali e ai meccanismi di controllo delle preferenze.
Il fenomeno mafioso - mai citato nelle recenti campagne elettorali – muove sempre i suoi passi in un’occupazione oppressiva del territorio: opporsi all'inquinamento del voto è un dovere etico che riguarda tutti i candidati, indifferentemente dal colore politico.
Cambiamo Messina dal Basso sarà sempre in prima linea per tutelare un corretto esercizio del diritto al voto: trasparenza e legalità in difesa della democrazia.
lunedý 23 aprile 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 17
    28░-25░
    sab 18
    29░-25░
    dom 19
    28░-25░
    lun 20
    28░-22░