il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Verso il rilancio della Sicilia

Gaetano Giordano aderisce a Forza Italia

Stampa
La campagna elettorale per le prossime consultazioni è in pieno fermento; a poco meno di due settimane dalle urne per il rinnovo dei vertici nazionali, mentre gli schieramenti ed i rispettivi leader non si risparmiano bordate di ogni genere alla ricerca del massimo consenso, anche in Sicilia si definiscono gli ultimi assetti. E tra promesse, malumori, scandali ed accuse, c'è chi continua a lavorare, rinsaldando rapporti e condividendo percorsi e strategie finalizzate al rilancio del territorio.
Gaetano Giordano, in coerenza con il suo ruolo di Coordinatore cittadino della Lista Musumeci, attuale Assessore al Comune di Falcone e primo dei non eletti al Consiglio Comunale di Messina nelle fila del centrodestra nel 2008, aderisce a Forza Italia, dichiarando ufficialmente la sua vicinanza all'attuale Assessora alla Funzione Pubblica ed agli Enti Locali Bernardette Grasso (con lui nella foto) .
Politico e sindacalista di lungo corso, Giordano mostra di avere le idee chiare in materia di valorizzazione delle risorse del nostro territorio, che definisce “infinite” e che non possono , ancora una volta, essere messe in secondo piano per mancanza di strategie e sinergie, in un clima di confusione politica e conseguente disorientamento dei cittadini.
- A pochi giorni dalle consultazioni nazionali, come vede l'assetto politico attuale?
Credo che nella confusione che si è creata,complice il farraginoso sistema elettorale, il cittadino alla fine sceglierà la coalizione di centro destra che,più di altre compagini,riesce a far presa con proposte programmatiche più vicine alle esigenze ed alle aspettative del ceto medio. Non nascondo però il timore che la spinta dell’antipolitica porti ad un risultato che non garantisca la governabilità ,rendendo possibile un ritorno alle urne” - Crede quindi che la cosìdetta antipolitica possa rafforzarsi ancora in Sicilia?
 
“L’antipolitica ha dato dimostrazione di attecchire dove viene a mancare il rapporto fra i partiti e la base e la fiducia nei partiti stessi. Gli accadimenti degli ultimi giorni ci dimostrano che anche i partiti che incarnano la protesta e l’antipolitica, hanno gli stessi limiti delle formazioni che intendono contrastare,per cui la partita mi sembra aperta ed in Sicilia dobbiamo riconquistare la credibilità delle istituzioni”.
 -Un giudizio sui primi mesi di governo di Musumeci.

 “Ecco,credo che proprio in fatto di credibilità il governo Musumeci si stia muovendo bene. Il Governatore è un politico ed un amministratore di rare qualità e sono convinto che riuscirà a far uscire la Sicilia dal guado provocato da cinque anni di amministrazione Crocetta. Molto, ritengo, si giocherà sulla questione“rifiuti”,che considero il termometro della salute del nuovo esecutivo.”
- Cosa l'ha portata ad aderire a Forza Italia?
 “Forza Italia è in atto il partito che incarna l’anima popolare della politica e quello più vicino al sentire della gente. Sono assolutamente convinto che rilanciando le imprese, attraverso una liberalizzazione del mercato,si potrà rilanciare l’intera economia e migliorare lo stile di vita anche dei siciliani. In Sicilia in particolare la scelta di puntare su turismo ed infrastrutture mi sembra l’unica che possa garantire lo sviluppo dell’isola.”
 
- I suoi obbiettivi per il prossimo futuro. Nuova candidatura? “ La politica non è fatta di obiettivi personali ma di gruppo , nell’interesse della collettività. Il mio è sempre stato un impegno di servizio e sono a disposizione del partito per portare avanti un programma serio per la città e la provincia.”
martedì 20 febbraio 2018

Gabriella Giannetto

    Vai a pagina
    segui il meteo
    dom 24
    24°-19°
    lun 25
    25°-20°
    mar 26
    26°-20°
    mer 27
    28°-22°
    gio 28
    26°-23°
    ven 29
    26°-22°