il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La norma approvata dall’ARS sull’elezione degli organi nei Liberi Consorzi e nelle Città Metropolitane è destinata a sciogliersi come neve al sole

Ex Province, CSA: un´altra legge di cui non sentivamo il bisogno

Stampa
A seguire la nota del CSA sul voto dell'ARS sulle Ex Province:
la norma approvata dall’ARS sull’elezione degli organi nei Liberi Consorzi e nelle Città Metropolitane è destinata a sciogliersi come neve al sole e sarà certamenteimpugnata dal Consiglio dei Ministri a nostro avviso anche prima delle elezioni regionali dinovembre.
Sarà servita solo a provocare ulteriori ritardi e confusione.
Mentre da un lato non si riescono a trovare risorse per far funzionare gli enti egarantire livelli occupazionali e retribuzioni, dall’altro i politicanti nostrani pensano di gravaresugli stessi con altre spese per gli organi politici.
Ma c’è un aspetto che in molti non conoscono (e forse volutamente non rilevato neanche dallo stesso Crocetta nel suo incomprensibile intervento in aula) e che rischia di tirare un brutto scherzo alle finanze siciliane.Una delle condizioni infatti che mantiene in vita il famigerato accordo con cui Crocetta aveva svenduto i ricorsi tributari dell’isola per pochi spiccioli (destinati poi a operazioni di piccolo cabotaggio e di cui le province non hanno avuto alcun beneficio) è il completo recepimento della “Legge Delrio” con particolare riferimentoai costi della politica.
Un’ ulteriore dimostrazione dell’insipienza e della approssimazione di una classepolitica che evidenzia ancora una volta la propria distanza dagli interessi della gente e deilavoratori
venerdì 11 agosto 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 13
    16°-8°
    gio 14
    13°-7°
    ven 15
    12°-5°