il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Presenti una delegazione del comitato e di una rappresentanza dell’associazione partner U.Di.Con.

Aeroporto dello Stretto, si è tenuto un tavolo tecnico con le istituzioni Locali e Regionali

Stampa
Il Comitato pro aeroporto dello Stretto comunica che in data 11/05/2017, in seguito ad istanza inoltrata a S.E. il Prefetto, si è tenuto un tavolo tecnico con la partecipazione delle istituzioni Locali e Regionali, di una delegazione dello stesso comitato e di una rappresentanza dell’associazione partner U.Di.Con.
 In particolare erano presenti: il Capo di Gabinetto dott.ssa Adorno, in rappresentanza del Prefetto, il capogruppo consigliere regionale Romeo, il Vice Sindaco Metropolitano Mauro, il Vice Sindaco Comunale Neri, l’Assessore Marino e altri esponenti, in rappresentanza delle Istituzioni invitate, e la Coordinatrice della Curatela delegata alla gestione provvisoria dello Scalo
 Oggetto del tavolo sono stati i seguenti punti : 
 1. Ripristino da parte di Alitalia dei voli cancellati, con priorità assoluta del volo delle 7:00 per Roma con rientro alla sera, movimento quest’ultimo di vitale importanza per la mobilità dei cittadini dello Stretto; 2. Conferma del trasferimento economico ad Alitalia, da parte della Regione, dell’importo per il ripianamento del debito pregresso e per il ripristino dei voli cancellati; 
 3. Diffusione del documento o del verbale redatto nel tavolo istituzionale tra i Vertici di governo e quelli di Alitalia; 
 4. Impegno formale per garantire l’inserimento di un vettore alternativo o complementare ad Alitalia in grado di fornire il servizio di trasporto aereo per le tratte ed agli orari cancellati;
 5. Calendarizzazione di un tavolo tecnico-gestionale con Sacal, Città Metropolitane di Reggio e Messina, Direzione regionale ENAC, Curatela, finalizzato all’esame del piano industriale della nuova società di gestione e aperto alla partecipazione di una rappresentanza dei cittadini, 
 6. Avvio Conferenza di servizi e procedura per emanazione decreto attuativo sulla Continuità territoriale. 
In un confronto determinato, sono state trattate tutte le suddette problematiche, in modo articolato e approfondito, compresi anche gli aspetti di carattere nazionale, con particolare riferimento alla crisi aziendale che coinvolge la compagnia Alitalia e alle recenti attività giudiziarie che hanno coinvolto le società di gestione dello scalo di Lamezia e di Reggio Calabria. Le Istituzioni, dopo aver premesso che si è provveduto a saldare il debito regionale verso Alitalia, hanno esposto le attività in programma per rilanciare lo scalo dello stretto, che comprende l’installazione di un sistema satellitare per favorire l’inserimento di altre compagnie, la promozione di una sinergia per l’attuazione della continuità territoriale e la richiesta di concertazione col nuovo presidente del CdA della Sacal, insediatosi proprio in data odierna. 
Il Comitato, prendendo atto che non vi sono dei termini scanditi sul piano di intervento presentato, ha ribadito che: 
· è indispensabile una programmazione più efficiente ed idonea ad evitare che il servizio di trasporto aereo sull’area dello stretto sia sottoposto perennemente a rischio di sospensione;
 · nel frattempo occorra procedere, senza esitazioni, all’attuazione di tutte le attività che consentano nel breve termine la garanzia dei livelli essenziali del servizio;
 · non tollererà più che alle dichiarazioni non seguano dei fatti concreti. 
Lo chiedono anche i cittadini, stanchi di questa vicenda che si trascina da tempo senza chiarezza e ipotesi di soluzioni idonee all’ uscita da questa lunghissima fase di emergenza. E’ stato, inoltre, evidenziato che la compagnia Alitalia, che ha dato comunque la disponibilità alla conclusione delle trattative già avviate, non è attualmente soggetta a procedura fallimentare ma si trova in una fase di amministrazione straordinaria, della durata di 6 mesi, e che, in attesa di ulteriori sviluppi, sia la stessa società sia il Governo Nazionale, hanno dato garanzia del mantenimento del servizio di trasporto per i prossimi mesi. 
 Tenendo presente, quindi, questi presupposti e considerato l’imminente arrivo della stagione più proficua all’incremento della mobilità sull’Area dello Stretto, i rappresentanti istituzionali sono stati invitati a prendere una rapida decisione in merito a: · conclusione delle trattative avviate con Alitalia, in occasione del tavolo romano di fine marzo;
· in alternativa, rapido ripristino dei precedenti voli cancellati utilizzando altri vettori, che hanno eventualmente già manifestato la loro disponibilità a fornire il servizio di trasporto da e per il Tito Minniti. In entrambi i casi, si è chiesto che emerga una chiara volontà di volere investire sullo scalo reggino, come si sta facendo con quello di Lamezia. Il rappresentante delegato della Regione Calabria dichiara che per sopperire a tali esigenze è stata avviata una trattativa anche con il vettore Blue Panorama, che avrebbe la possibilità di utilizzare gli slot nelle fasce orarie richieste. 
I rappresentanti del Comitato pertanto, prendendo come riferimento quest’ultima dichiarazione, hanno invitato le Istituzioni presenti a stabilire un’imminente data, entro la quale dar una risposta ai cittadini alle problematiche elencate. Si è convenuto, quindi, grazie alla disponibilità del Capo di Gabinetto, di aggiornare il tavolo istituzionale entro fine mese, con l’impegno da parte del Comitato di congelare le azioni di protesta programmate fino a tale data.
venerdì 12 maggio 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    gio 14
    13°-7°
    ven 15
    12°-5°