il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Accolta la richiesta del Comitato Pro-Aeroporto dello Stretto

Il Prefetto ha istituito un tavolo istituzionale sulle problematiche dello scalo aeroportuale “Tito Minniti”

Stampa
Il Comitato pro aeroporto dello Stretto comunica che, in seguito all’istanza di incontro inviata subito dopo la conferenza stampa del 05/05/2017, S.E. il Prefetto ha istituito un tavolo istituzionale per l’aggiornamento sulle problematiche complessive attinenti allo scalo aeroportuale “Tito Minniti”.
 Il Comitato, insieme alle associazioni partner, porterà all’attenzione delle Autorità Territoriali, i seguenti problemi, ai quali, malgrado le reiterate sollecitazioni e gli impegni assunti dagli stessi rappresentanti istituzionali, non è stata data risposta: 
 1. Ripristino da parte di Alitalia dei voli cancellati, con priorità assoluta del volo delle 7:00 per Roma con rientro alla sera, movimento quest’ultimo di vitale importanza per la mobilità dei cittadini dello Stretto; 2. Conferma del trasferimento economico ad Alitalia, da parte della Regione, dell’importo per il ripianamento del debito pregresso e per il ripristino dei voli cancellati; 
 3. Diffusione del documento o del verbale redatto nel tavolo istituzionale tra i Vertici di governo e quelli di Alitalia; 
 4. Impegno formale per garantire l’inserimento di un vettore alternativo o complementare ad Alitalia in grado di fornire il servizio di trasporto aereo per le tratte ed agli orari cancellati; 
 5. Calendarizzazione di un tavolo tecnico-gestionale con Sacal, Città Metropolitane di Reggio e Messina, Direzione regionale ENAC, Curatela, aperto alla partecipazione di una rappresentanza dei cittadini, nonché finalizzato all’esame del piano industriale della nuova società di gestione; 6. Avvio Conferenza di servizi e procedura per emanazione decreto attuativo sulla Continuità territoriale. 
Il comitato si augura di ricevere, finalmente, risposte chiare, concrete e di immediata attuazione, viceversa metterà in atto il piano d’azione, con le modalità e la tempistica annunciate in sede di conferenza, ossia: Mobilitazione popolare, così articolata: 
- Sottoscrizione di una petizione avente come oggetto le dimissioni dei rappresentanti politici, di maggioranza e di opposizione, per incapacità di garantire i livelli essenziali dei diritti civili e sociali, (Artt 117, co. 2 lett. m e 120, co. 2 Costituzione). La raccolta firme avrà inizio venerdì 12 maggio 2017 (on line e presso Piazza S.Giorgio, RC, dalle ore 18 alle 20) e sarà interrotta solo in caso di sopraggiunte risposte concrete da parte delle Istituzioni territoriali.
 - Richiesta al Prefetto di Reggio Calabria di ripristino dei livelli essenziali del servizio pubblico di trasporto aereo, (come individuato dall’art. 1, co 2 lett b, Legge n 146/1990);
 - Contestuale raccolta di adesioni per trasferta in pullman nelle sedi Istituzionali di Catanzaro al fine di estendere la protesta verso tutti gli Organi responsabili.
 - Promozione attività congiunte con i Comitati di cittadini di Crotone interessati alla gestione degli aeroporti calabresi, (già invitati a collaborare al suddetto piano d’azione). Sottolineando il costante impegno e la perseveranza nei mesi trascorsi fino ad oggi, il Comitato ribadisce che il percorso a tutela dell’aeroporto dello stretto non si fermerà fin quando l’infrastruttura di preminente interesse pubblico non sarà più soggetta a continue emergenze e servizi precari.
mercoledì 10 maggio 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 26
    27°-22°
    mar 27
    29°-22°
    mer 28
    29°-22°
    gio 29
    29°-23°