il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Le conclusioni del convegno promosso dai Popolari per l’Italia “Prima di tutto Messina, città metropolitana”

L ’istituzione di un nuovo patto civico tra Sicilia Futura e i Popolari per l’Italia

Stampa
“Il convegno promosso dai Popolari per l’Italia “Prima di tutto Messina, città metropolitana” sancisce l’istituzione di un nuovo patto civico, una nuova idea di politica che dovrà partire da idee concrete e tecnicamente sostenibili”.
Lo afferma i capogruppo all’Ars di Sicilia Futura on. Beppe Picciolo che sottolinea come “ tutto ciò si è ciò contestualizzato in una splendida cornice caratterizzata dalla relazione iniziale dell'avvocato Versaci e da quella del dott. Costantino, oltre agli interventi tecnici magistrali del professore Mallandrino e dell' Ing Mollica che, per profili diversi, hanno dipinto a chiare lettere il tema principale da cui ripartire: la nuova infrastrutturazione regionale e provinciale ad i vari livelli (Viari ferroviario portuale aereo portuale)”.
 Le relazioni articolate hanno spiegato dettagliatamente i motivi del gap infrastrutturale ed accennato a possibili soluzioni proponibili. Ciò ha offerto a Isgrò e Picciolo l'opportunità per prendere un vero impegno politico affinché i temi tracciati possano rappresentare, in un prossimo futuro, lo spunto da proporre prioritariamente per un primo punto di programma da sottoporre a coloro i quali si candideranno per guidare il futuro governo Nazionale od anche il governo Regionale e Comunale da parte di Sicilia Futura e del suo Gruppo allargato ai Popolari per l’Italia di Pippo Isgrò.Entrambi i gruppi, infati, hanno garantito una comune partecipazione di intenti e pari sensibilità sui temi affrontati sancendo l'inizio di un percorso politico unitario. Al termine del dibattito si sono registrati anche numerosi interventi da parte di coloro che hanno apprezzato sia il dibattito congressuale che l'aspetto politico della vicenda. Tra questi hanno spiccato l'intervento dell'architetto Alessandro Tinaglia di Reset, che ha dichiarato già da subito la grande disponibilità del suo movimento di far parte di un gruppo che si prefigga di volersi candidare a governare in questi termini programmatici il cambiamento di questa nostra città, non più partendo dal basso come recentemente e tristemente si è verificato ma - come ha di seguito ripreso ed affermato la consigliere comunale Rita La Paglia - partendo invece dall'alto, ovvero volando alto sui temi che sono stati sapientemente tracciati dal professore Mallandrino e dall’Ingegnere Giovani Mollica di rete Civica che possono davvero rappresentare un il punto serio di partenza per un nuovo progetto per Messina.Apprezzati anche l'intervento dell'arch Saro Pizzino, dell'ing Di Bartola, della dott.ssa Roberta Conigliano e del dr. Luca Eller Vainicher.Infine il capogruppo di Sicilia Futura al Consiglio comunale, Nino Carreri, ha sottolineato l'importanza politica di aggregare forze omogenee che abbiano a cuore una nuova progettualità per il territorio! Al termine Beppe Picciolo e Pippo Isgrò, raggianti, hanno metaforicamente sottoscritto un patto d'onore per la Messina che tutti vorremmo.
venerdì 21 aprile 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mar 17
    22°-17°
    mer 18
    22°-16°
    gio 19
    19°-13°
    ven 20
    19°-13°