il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Comitato pro Renzi 2017

“Renzi può ancora cambiare le cose”

Stampa
Noi abbiamo deciso di dare l'avvio al Comitato pro Renzi 2017, dopo, il tesseramento ed in preparazione delle primarie, dice Antonio Ramirez, presentando il neo comitato in una conferenza stampa che si è tenuta nella sala ovale di Palazzo Zanca. Portiamo anche il saluto di Alessandro Russo, Antonella Russo, e Giacomo D'Arrigo che fanno parte del comitato, ma non possono essere qui per motivi lavorativi. Stiamo facendo banchetti e volantinaggio a cui poi seguirà un evento, che potrebbe vedere la presenza dello stesso Renzi, ma che non sia solo passerella, perché per noi condivisione e partecipazione sono alla base del nostro movimento. Non abbiamo messo, infatti, simboli del partito democratico, perché questo movimento non nasce come un partito politico, ma rappresenta tutti quelli che in questo momento si sentono vicini a Renzi e vogliono sostenerlo. 
E' bello essere qui a fianco ai giovani, afferma Francesco Palano Quero, che ancora si impegnano nella politica credendo che i problemi si possano risolvere. Con Matteo Renzi il PD si è assunto la responsabilità di governare e di cambiare le cose, cercando di trovare una soluzione. Non escludiamo nessuno, vogliamo recuperare il consenso nella città, vogliamo essere forza di proposta e forza di presenza nel territorio. Noi da qui al 30 aprile (data delle primarie del PD) ci saremo con le proposte che il comitato vorrà mettere in campo, e ci saremo anche dopo con la ricostruzione di un nuovo PD. 
Io mi occuperò delle primarie, afferma Alfredo Morabito, per garantire la partecipazione di tutti i cittadini. Vincere le primarie significa essere al governo del paese. Io dico sempre quando parlo delle primarie: andate a votare per Renzi, ma se anche non volete votare per Renzi, andate a votare perché la partecipazione è importante. Abbiamo governato per tutta una legislatura, abbiamo fatto tante leggi innovative, sui diritti civili, su tematiche importanti quali il divorzio, abbiamo messo insieme l'Europa, per cambiarla. Mi auspico, infatti, che si crei un asse "Europa, Italia, Sicilia, Messina".
Dobbiamo puntare all'unità, conclude Giuseppe Ramirez, lasciando da parte i personalismi. Anch'io, per esempio, ero prima arroccato su posizioni più estreme, ma oggi tesserandomi nel PD, ho voluto credere che Renzi possa essere l'uomo che ci unisce tutti.
Foto di: Antonio De Felice
venerdì 14 aprile 2017

Marilena Faranda

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 23
    17°-12°
    mar 24
    22°-17°
    mer 25
    22°-16°
    gio 26
    19°-13°
    ven 27
    19°-13°
    sab 28
    21°-13°