il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Sollecitano il raggiungimento dell’auspicato e non più procrastinabile obiettivo dell’integrale sbaraccamento dell’area

Sbaraccamento Camaro Sottomontagna, Gioveni e Cacciotto: Urge tavolo tecnico!. Convocato

Stampa
 I consiglieri Libero Gioveni (Consiglio Comunale) e Alessandro Cacciotto (terza Circoscrizione), in riferimento all’ormai annosa problematica dello sbaraccamento Camaro Sottomontagna che purtroppo sta pregiudicando non poco le condizioni igienico-sanitarie dei residenti delle abitazioni limitrofe all’area ormai sgombera dai nuclei insediatisi da più di 1 anno nei 46 alloggi di Camaro Sottomontagna, c h i e d o n o la convocazione urgente di un tavolo tecnico al quale poter partecipare con tutti i soggetti istituzionali e tecnici preposti al raggiungimento dell’auspicato e non più procrastinabile obiettivo dell’integrale sbaraccamento dell’area. I recenti interventi di parziale bonifica dell’area da parte di MessinaServizi (che ringraziamo), non possono bastare ad eliminare i rischi per la salute e la sicurezza che la popolazione corre, anche per la considerevole presenza di amianto sui luoghi. Gli scriventi ben comprendono le difficoltà burocratiche che hanno e stanno tuttora ritardando gli interventi richiesti, ma è proprio e solo con la convocazione del tavolo tecnico che si potranno meglio definire tempi e modalità di esecuzione degli stessi. 
Immediatamente convocato
Accolta subito dal sindaco De Luca la richiesta del consigliere comunale Libero Gioveni e circoscrizionale Alessandro Cacciotto di convocazione un tavolo tecnico urgente per l'annosa vicenda del mancato sbaraccamento di Camaro Sottomontagna.
Il tavolo si terrà in sala Giunta venerdì 21 febbraio alle ore 14,30 - annunciano Gioveni e Cacciotto, che che sono stati formalmente invitati.Esprimiamo il nostro compiacimento ringraziando il sindaco De Luca - dichiarano i due consiglieri - per la celerità della convocazione che riteniamo il primo importante passo per il concreto avvio degli interventi, diventati ormai improcrastinabili per la grave condizione igienico-sanitaria che insiste ormai da più di 1 anno nella zona.Auspichiamo - concludono Gioveni e Cacciotto - che una volta stabiliti tempi e modalità di esecuzione degli interventi, si proceda immediatamente alle fasi esecutive senza più alcun tentennamento.
giovedì 13 febbraio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo