il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Arrestato dai Carabinieri dai Carabinieri della Stazione di Bordonaro

Messina, lite per un parcheggio condominiale degenera e un anziano accoltella il vicino

Stampa
Storie di ordinaria follia nel Far west delle periferie degradate di Messina.  Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Bordonaro,coadiuvati da personale del Nucleo Operativo della Compagnia Messina Sud e del Nucleo Radiomobiledi Messina, hanno arrestato in flagranza di reatoun incensurato81enne,ritenuto responsabile del reato di lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma da taglio. I Carabinieri sono intervenuti in località S. Filippo Inferiore, all’interno di un condominio poiché sul numero di pronto intervento 112 era stato segnalato un acceso diverbio tra due uomini, a seguito del quale uno dei due aveva colpito l’altro con un coltello. Gli accertamenti svolti dai militari hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti, chiarendo che la lite eraavvenuta tra due condomini per motivi legati al parcheggio delle rispettive autovetture. In particolare, il diverbio inizialmente nato tra un uomo e la moglie dell’arrestato edera degenerato per l’arrivo di quest’ultimo che, per difendere le ragioni della consorte, con un piccolo coltello dalla lama di soli 5 cm, aveva improvvisamente inferto un fendenteal contendente, colpendolo al di sotto della scapola destra. L’anziano si era poi rifugiato all’interno della propria abitazione ove iCarabinieri lo hanno trovato ancora in possesso del coltello,che è stato posto sotto sequestro.La vittima, condotta presso il Pronto Soccorso del locale Policlinico Universitario, è stata sottoposta alle cure dei sanitari per una ferita da punta nella regione dorsale destra, con una prognosi di sette giorni. L’arrestato, su disposizione della Procura della Repubblica di Messina,è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa di comparire davanti al Giudice per l’udienza di convalida dell’arresto ela celebrazione delprocesso con rito direttissimo.
domenica 19 gennaio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo