il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Evacuati alcuni edifici, interviene la Protezione civile

Licata è sommersa dall’acqua

Stampa
La pioggia caduta nella notte, ha devastato la città, soprattutto nel centro storico, da dove sono arrivate diverse richieste d’aiuto ai vigili del fuoco. Le situazioni sono gravi anche sulla statale 115 dove il fiume Salso ha trasportato i detriti sulla carreggiata, rendendola impraticabile e bloccando di fatto il tratto di strada essenziale per la viabilità della cittadina licatese. Sulla strada statale sono in corso le operazioni da parte dei vigili del fuoco e dei poliziotti che stanno liberando il tratto di strada, mentre sulla costa continua a piovere incessantemente. Al lavoro anche la Protezione civile, allertata dall’amministrazione comunale, che ha azionato le idrovore per cercare di normalizzare la situazione. Un’unità di crisi riunita nel centro operativo a Licata, che vede collaborare insieme Comune, Protezione Civile, forze dell’ordine, volontari e la società che gestisce l’acquedotto, che è all’opera e sta mettendo in atto un piano di sicurezza che riduca i rischi nella circolazione e nell’evacuazione degli edifici.Con la città allagata non si fermano neanche le polemiche, in quanto la Protezione civile aveva diramato per la giornata di oggi, l’allerta gialla. A Licata si ripete quanto accaduto lo stesso giorno di tre anni fa. Il sindaco ha anche tenuto a precisare: "Vogliamo  la stessa attenzione di Venezia e Matera" (Fonte:larepubblicapalermo.it) - (Foto:ilsitodisicilia.it)


martedì 19 novembre 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo