il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Il tema dell'incontro:«‘CO-responsabili e creativi’ a scuola: investiamo… sul talento»

Manifestazione di apertura dell’Anno Scolastico al Palacultura di Messina

Stampa
Il Palacultura“Antonello da Messina” sul Viale Boccettaè stato gremito da giovani studenti provenienti dadiversi Istituti di Scuola sec. di secondo grado presenti nel territorio, in occasione della manifestazione di apertura dell’Anno Scolastico 2019/2020, «giovani in cammino…giovani in festa», promossa dall’Ufficio Insegnamento Religione Cattolica e Pastorale Scolastica dell’Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela, giunta ormai alla 5a edizione. L’evento, che si è svolto venerdì 18 ottobre alle ore 09.00, ha avuto come tema «‘CO-responsabili e creativi’a scuola:investiamo… sul talento», con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani perché avviino un proficuo e consapevole percorso per la realizzazione del proprio talento nel loro cammino esistenziale. Una delle finalità peculiari della Scuola èl’accompagnare ciascun alunno perché porti a frutto i suoi talenti e sviluppi al meglio – anche con la mediazione degli altri – tutte le dimensioni della persona. La tematica è stata declinata nei seguenti obiettivi: cercare, ri-cercare, trovare, coltivare, accompagnare, custodire, orientare il proprio talento. Anche quest’anno l’incontro – coordinato dal Prof. Giorgio Infantino, quale Delegato per la Pastorale Scolastica insieme al Gruppo di progettazione e patrocinato dal Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi culturali dell’Università degli Studi di Messina – che ha visto presente anche l’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla e Mons. Michele Giacoppo, Direttore dell’Ufficio IRC – è stato proposto con il consueto stile della festa, una sorta di laboratorio creativo, unthink lab, con una metodologia ben definita: rendere criticamente pensanti tutti i partecipanti. Il tema – presentato principalmente da diversi alunni che durante il loro percorso scolastico si sono contraddistinti per impegno, responsabilità e progettualità sia accademica che lavorativa – puntava a raggiungere il mondo dei giovani per trasmettere loro messaggi educativi, tanto sul piano teoretico quanto su quello empirico,per motivarlialla ricerca e alla realizzazione del proprio talento. Poiché la comunicazione, specialmente nell’era digitale, è un fenomeno assai articolatonel quale si amalgamano elementi semantici, sintattici, pragmatici ed emotivi, si è reso necessario attivare competenze comunicative specifiche che sono state fornite dagli stessi studenti, i quali,nella veste di relatori, hanno saputo sviluppare esaustivamenteil tema della mattinata coinvolgendo i “giovani studenti in itinere” sul tema “giovani che nella loro esperienza scolastica hanno investito il loro talento”: un chiaro esempio di quanto sia importante impegnarsi nell’hic et nunc per costruire il proprio domani. Questo, in sostanza, è il messaggio fondamentale che si è voluto trasmettere! All’evento – presentato da Emilia Cacciola e Santi Lembo del Liceo Archimede – hanno preso parte come relatori e presentato la loro esperienza: Giorgio Nocera, ex studente del “Verona Trento – Majorana”; un gruppo di studenti del Liceo Musicale “E. Ainis”rappresentati da Giuseppe Lo Presti; un gruppo di studenti del Liceo “Archimede” rappresentato da Francesco Bonasera, Giorgia Calì, Giuseppe Oppedisano e Giorgio Sparacino. Ad arricchire ulteriormente l’incontro,sono intervenuti con videomessaggi: da Milano, Samuele Sciacca, ex alunno del ITES “A.M. Jaci”, che si occupa dello sviluppo di videogiochi advergames per la promozione di un brand o un servizio e di videogiochi educativi per scuole e musei; da Roma, Danilo Currò che si occupa di regia e fotografia insieme a Steve Flamini, assistente al montaggiocinematografico, due ex alunni del Liceo Artistico “Basile”. Claudia Benassai – che nella propria esperienza giornalistica presso la Gazzetta del Sud si è spesso occupata nei suoi articoli di storie di giovani messinesi che hanno investito sui propri talenti oggi esportati anche in tutto il mondo – ha fatto la sintesi dei vari interventi.Il palco ha visto anche la partecipazione straordinaria del “Musivocal Group” dell’ ITTS “E. Majorana” di Milazzo che, insieme alla squadra IDEAeventi 3.0 di Messina, hanno egregiamente ravvivato l’intera manifestazione. La manifestazione ha avuto lo scopo di aiutare e orientare i partecipanti a sperimentare l’opportunità di questo evento educativo importante nel quale si cerca di promuove la formazione integrale dei discenti con le loro dimensioni, instaurare relazioni, costruire la conoscenza e orientarli verso l’età adulta.
venerdì 18 ottobre 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo