il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

L’ex editore del settimanale Centonove riconosciuto parte civile nel processo all’ex leader di Confindustria Montante

Stampa
L’ex editore del settimanale Centonove Enzo Basso e l’ex direttore Gabriella Lombardo sono stati riconosciuti parte civile nell’udienza che si è celebrata ieri a Caltanissetta con il rito abbreviato, davanti al gup Graziella Luparello, nei confronti dell’ex leader di Confindustria Antonello Montante e di altri cinque imputati.
Con loro costituti parte civile anche l’ex collaboratore di Centonove Giampiero Casagni, il giornalista di Repubblica Attilio Bolzoni e il giornalista Marco Benanti. 
Il giudice, nel rito abbreviato, li ha riconosciuti parte civile per i reati di associazione a delinquere e di accesso abusivo a sistema informatico commessi da alcuni degli imputati. E’ uno dei pochi casi in Italia in cui nel rito abbreviato vengono ammesse parti civili.L’accusa ha rilevato come i giornalisti Basso e Lombardo già dal 2009 avevano subito diversi accessi anomali al sistema di anagrafe giudiziari.
sabato 19 gennaio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 23
    22°-15°