il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La Zona Economica Speciale di prossima istituzione da parte della Regione Siciliana

L´Autorità Portuale impegnata per l´stituzione della ZES nel territorio messinese

Stampa
Procede l’impegno dell’Autorità Portuale di Messina per assicurare anche al territorio messinese le opportunità di sviluppo possibili grazie all’attivazione della Zona Economica Speciale di prossima istituzione da parte della Regione Siciliana. 
Il Segretario Generale Ettore Gentile ha partecipato Venerdì 30 novembre a Palermo ad un incontro ristretto fra i componenti la cabina di regia regionale, istituita con deliberazione della Giunta n. 145 del 28 marzo scorso con il compito di elaborare il Piano di Sviluppo strategico propedeutico alla richiesta di istituzione delle ZES siciliane da presentare al Presidente del Consiglio dei Ministri per la definitiva istituzione. 
 Come si ricorderà l’Autorità portuale di Messina per volontà espressa del Presidente della Regione Siciliana è stata inserita a pieno titolo nella “cabina di regia” per l’istituzione della ZES (Zona Economica Speciale). L’AP si è mossa da tempo e sta dedicando grande attenzione e impegno per garantire che anche Messina e Milazzo con i territori comunali interessati possano essere incluse in questo importante progetto. Si tratta infatti di una straordinaria opportunità di crescita economica ed occupazionale grazie all’obiettivo di attrarre investimenti anche internazionali e di facilitare l’insediamento di nuove realtà industriali in contesti che possiedono tale vocazione oltre che assicurare i benefici di legge a quelle già insediate e produttive. 
L’AP ha anche proposto soluzioni per la rimozione dei vincoli normativi che gravano sulle aree SIN e confliggono con gli obiettivi di deregolamentazione assegnati dal legislatore alle zone economiche speciali. Il gruppo di lavoro formato dalle professionalità interne all’Ente portuale, appositamente costituito su input del Commissario Antonino De Simone, ha redatto nei mesi scorsi un primo rapporto dettagliato sulle aree che, rispondendo alle caratteristiche imposte dalla normativa vigente, potrebbero essere oggetto dei benefici economici, finanziari e amministrativi previsti dall’istituzione della ZES. Il dossier riflette una visione del sistema delle attività produttive nel territorio messinese, e contiene, fra l’altro, una descrizione del contesto economico, le attività che si intendono promuovere e di specializzazione territoriale che si potrebbero rafforzare. Il documento è anche il risultato dei suggerimenti nati dal confronto attivato dall’Autorità portuale, in collaborazione con la Camera di Commercio, con gli stakeholders locali. I Comuni della circoscrizione portuale, i sindacati, Confindustria, l’Università e alcuni ordini professionali sono stati infatti chiamati a offrire il loro contributo in termini di idee e approfondimenti al fine di pervenire ad una proposta il più possibile condivisa e articolata. In occasione del recente incontro della cabina di regia l’Autorità portuale, coadiuvata anche dall’esperto identificato dalla Regione Siciliana, sta proponendosi di aggiungere anche le aree a vocazione turistica a quelle precedentemente indicate.
 L’AP esprime fiducia sull’esito positivo anche di questa ulteriore importante iniziativa, da alcuni anni promossa dall’Ente a livello regionale e nazionale, che ha stimolato la partecipazione di tutti gli attori istituzionali e non e che ha visto soprattutto nel Presidente della Regione Siciliana un interlocutore attento e sensibile alle aspettative ed alle esigenze del territorio.
mercoledì 5 dicembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 17
    16°-11°
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°
    gio 20
    18°-12°
    ven 21
    15°-10°
    sab 22
    22°-15°