il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Si chiede di aderire all’iniziativa promossa dal ministro della Difesa Elisabetta Trenta

Cristina Cannistrà (M5S):mozione per utilizzare il personale militare in ausiliaria presso la P.A.

Stampa
Il consigliere comunale del M5S Cristina Cannistrà, insieme al gruppo consiliare, ha presentato una mozione, affinché la stessa possa essere discussa nella prima seduta utile del Civico consesso, in cui si chiede all'Amministrazione comunale di aderire all’iniziativa promossa dal ministro della Difesa Elisabetta Trenta circa l’utilizzo del personale militare in ausiliaria presso la Pubblica amministrazione.
Una richiesta – sottolinea la Consigliera Cannistrà – che prende le mosse dalla pubblicazione, nel supplemento ordinario della Gazzetta ufficiale n. 41 del 14 settembre scorso, dell’elenco del personale militare collocato in ausiliaria con le specifiche competenze professionali. L’istituto dell’ausiliaria è un periodo transitorio durante il quale il militare, in occasione della cessazione del rapporto permanente di impiego e, in alternativa, al congedo in riserva, può essere richiamato dalla Pubblica amministrazione della sua provincia di residenza per un periodo di cinque anni.Si tratta di uno strumento importante per i Comuni grazie al quale, facendo apposita richiesta, potranno attingere, senza oneri, al personale della Difesa ausiliaria, competenze utili per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini. Si evidenzia che il ricorso al suddetto personale non prevede alcun onere a carico della Pubblica amministrazione che ne fa richiesta dato che il militare in quei 5 anni continuerà ad essere pagato dalla Difesa.L'iniziativa consentirà anche al Comune di Messina la possibilità di chiedere alla Difesa se ci sono tra le forze armate professionisti in ausiliaria, come ad esempio medici, ingegneri, biologi, ecc..., residenti presso il Comune stesso, per chiamarli in supporto dell’Amministrazione per i cinque anni previsti, per fronteggiare eventuali carenze di organico o alla necessità di figure professionali specializzate, a tutela del territorio e della comunità.Questa opportunità, troppo favorevole da sfruttare, riteniamo che l’Amministrazione comunale debba coglierla al volo. Auspichiamo che tutte le forze politiche presenti in Consiglio concordino sulla necessità di dare seguito a questo percorso e di garantire delle risposte alla collettività in ordine all’utilizzo del personale in ausiliaria”.
giovedì 8 novembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo