il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Presidio sotto il Palazzo del Governo, a sostegno di famiglie che vivono il disagio abitativo

“ Sfratti zero“,la lotta paga e uniti si vince - SI Cobas Messina

Stampa
Nella mattinata “SFRATTI ZERO” del 10 Ottobre, prima di raggiungere l’altro Presidio al Comune, organizzato dal Sindacato Unione Inquilini, il Fronte Popolare Autorganizzato-S.I. COBAS Messina in Presidio sotto il Palazzo del Governo, a sostegno di famiglie che vivono il disagio abitativo, incontrano la Prefetta di Messina Dott.ssa Librizzi.Il diritto all’abitare e la garanzia dei diritti civili per quanti versano in condizioni di tragica precarietà esistenziale. L’entrata in vigore del decreto sicurezza (D. L. 04/10/2018 n° 113), anticipata dalla diramazione della circolare del Primo Settembre 2018, ha creato un inasprimento della già critica situazione inerente l’emergenza abitativa. La condanna sic et simpliciter delle occupazioni abusive, aggiunge disagi alle situazioni già critiche nelle quali versano famiglie e singoli individui. La questione è critica e ci si chiede quali siano le garanzie poste a tutela dei diritti dei più deboli e non tiene minimamente in considerazione l’attuale fase socio economica di progressivo impoverimento della popolazione, con un aumento del numero di famiglie che sono piombate sotto la soglia di povertà a causa di perdita del posto di lavoro o per scarse retribuzioni derivanti da contratti precari. Il Bando ERP, le 1000 domande su 25 alloggi disponibili(?). Questo è un fenomeno che riteniamo un dato da evidenziare, in quanto la domanda supera di gran lunga l’offerta. Riteniamo necessariamente che venga sollecitato lo STATO D’EMERGENZA ABITATIVA in quanto dato allarmante, e che venga trattato con interventi strutturali importanti e permanenti che garantiscano il Diritto alla Casa in pianta stabile. L’incontro in Prefettura è stato rilevante, in quanto, nonostante la disponibilità al dialogo mostrataci dalla Prefetta, si evidenziato un dato importante: “ci sono già procedure in atto che riguardano le occupazioni abitative, le direttive governative devono essere attuate”. Questa la condizione politica attuale da cui partiamo. E’ chiaro che Il clima sociale nel Paese è pericolosamente acceso e si continua a fomentare l’odio verso chi non ha la possibilità di difendersi, si criminalizza la disperazione pretendendo legalità senza garantire diritti. Si tratta di discorsi allarmisti e raffazzonati che promettono di combattere la povertà mentre si fa la guerra ai poveri. LA LOTTA PAGA E L’ UNIONE FA LA FORZA non è retorica! Infatti, dopo aver incontrato la Prefetta, ci siamo recati al Comune di Messina, per raggiungere l’altro Presidio. La Manifestazione della “Giornata Sfratti Zero”, si è conclusa con un discreto risultato: un Tavolo Tecnico sulla questione abitativa con il Sindaco, fissato a Martedi 16 Ottobre alle ore 17.00. Gli argomenti che toccheremo saranno principalmente: lo Sbaraccamento, la Graduatoria ERP, e le minacce di Sgombero degli edifici abitati riconosciuti con un Comodato D’uso, la riqualificazione e la manutenzione. BASTA CEMENTIFICAZIONE. SI ALLA RIQUALIFICAZIONE DELL’ESISTENTE! Unico Comune Denominatore tra Governo Nazionale e quello Cittadino è: TOLLERANZA ZERO, SGOMBERI E REPRESSIONE!
giovedì 11 ottobre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo