il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Una prova ancora una volta di forza fisica e qualitą

L a Savam Costruzioni Volley Letojanni vince 1-3 a Modica

Stampa
Tutto come da previsione. Vittoria doveva essere e vittoria alla fine è stata. Contro un Modica agguerrito e conscio delle sue possibilità di permanere in serie B anche l’anno prossimo, la Savam Costruzioni Volley Letojanni ha infatti dato prova ancora una volta di forza fisica e qualità. E lo ha fatto dopo la bruciante sconfitta, patita solo al tie-break contro il Cinquefrondi, che ha segnato la fine del sogno di poter approdare anche quest’anno agli spareggi per la A2. Un risultato, quello della scorsa settimana, che non ha però prodotto grossi scompensi all’interno della squadra di mister Centonze che, ieri, ha appunto battuto per 3 a 1 Di Pasquale e compagni in una gara che i modicani hanno giocato su buoni livelli ma che alla fine ha portato il sestetto più forte sulla carta a vincere, consolidando la terza posizione in classifica. Ad oggi i letojannesi si trovano a quota 47 punti in graduatoria ma non sono più in grado di puntare più in alto, visto che Conad Lamezia e Cinquefrondi hanno già strappato il pass per i play-off. Alla Savam, dunque, non può rimanere altro che onorare un campionato tutto sommato molto positivo e che vedrà i messinesi disputare, sabato prossimo, l’ultima gara interna con l’Universal Catania, chiudendo il proprio torneo nella trasferta di Lamezia contro il Raffaele, il 5 maggio. Due gare da vincere a tutti i costi per terminare la stagione in solitaria, dietro la prima e la seconda della classe. Di tutto questo si parlerà comunque martedì nel primo allenamento settimanale, mentre adesso la squadra si godrà il meritato successo arrivato dopo 4 set abbastanza difficili. Il primo parziale iniziava infatti con un Letojanni con il freno a mano tirato e che dava dimostrazione di essere sul pezzo dopo il time-out tecnico chiamato da Centonze sul punteggio di 6 a 2 per il Modica. Si trattava di un tempo per rimettere la squadra sui giusti binari. E il risultato non poteva che essere lusinghiero, visto che nell’arco di pochi secondi i messinesi cominciavano a mettere giù palloni pesanti soprattutto con Corso (il migliore tra i suoi con 25 punti messi a segno). Pian piano il Letojanni forzava il servizio e, ricevendo bene, riusciva ad attaccare meglio gli spazi con un Remo abbastanza in forma. Si arrivava sull’11 a 11 e poi sul 16 a 13 per gli jonici e da questo momento in poi il set prendeva una direzione positiva per gli ospiti che riuscivano a vincere il set per 25 a 21, complici 7 battute sbagliate da parte dei ragusani. Il set successivo cominciava sulla falsa riga del precedente, con il Letojanni che però riusciva a scavare un solco di 7 lunghezze, andando subito sul 13 a 6. Ma il Modica non ci stava e cominciava a mettere in difficoltà la ricezione e la difesa avversarie, che soffrivano il cinismo e l’attenzione rigorosa in battuta degli iblei, pronti a recuperare palloni e ad arrivare sul 16 a 16. Si andava, dunque, a braccetto almeno fino al 23 pari grazie ad un ace di Schipilliti, ma stavolta a sorridere era il Modica che, con Di Pasquale, chiudeva sul 25 a 23. Il Letojanni accusava il colpo ed i locali, a questo punto, tentavano di andare a far loro anche il terzo set che iniziava con un Modica sempre in vantaggio, prima 4 a 2, poi 8 a 4 e subito dopo 11 a 5. Da questo momento in poi i ragazzi di Centonze sbagliavano di meno in ricezione ed attaccavano di più grazie alla precisione delle due bande e dei centrali. Risultato: un 14 a 14 che diventava poi 20 a 17 per il Letojanni e, dunque, 25 a 22 finale. A questo punto bastava solo continuare a battere il ferro sull’incudine. Cosa che il Letojanni faceva nell’ultimo round, portandosi avanti prima sul 6 a 1, poi sull’8 a 3 e subito dopo sul 10 a 4, mantenendo questo vantaggio fino al definitivo 25 a 19. Tre punti fondamentali, quindi, per consolidare il terzo posto, mentre per il Modica sarà battaglia fino all’ultimo sangue per raggiungere la salvezza.
 MODICA VOLLEY: Curridori 3, Genovese 3, Battaglia 2, Incatasciato 6, Pappalardo 9, Melilli 11, Assenza (L1), Vitanza 10, Di Pasquale 15, Modica 1. N.e Dormiente (L2), Turlà, Tona. ALL.: Benassi
 SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti 1, Schifilliti 3, Degli Esposti, Nicosia (L1), Ruggeri (L2), Corso 25, Mazza 10, Princiotta 7, D’Andrea 2, Mastronardo, Remo 13, Pino 3. N.e. Scollo. ALL.: Centonze SET: 21-25, 25-23, 22-25, 19-25
ARBITRI: Calafiore e Amenta di Siracusa
domenica 22 aprile 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 26
    20°-16°
    dom 27
    22°-16°
    lun 28
    21°-17°
    mar 29
    22°-18°
    mer 30
    21°-16°