il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Incontro all’auditorium di Santo Stefano Briga con il candidato sindaco Cateno De Luca e gli assessori designati Carlotta Previti e Salvatore Mondello

Denuncia di Trischitta per pagamento voti, On Cateno De Luca: faccia nomi e cognomi in Procura

Stampa
"La Procura della Repubblica intervenga e faccia fare a Trischitta nomi e cognomi di chi paga per i voti a Messina".
A dirlo l'on. Cateno De Luca candidato a sindaco di Messina in merito alla denuncia dell'altro candidato Giuseppe Trischitta sull'acquisto di di voti a Messina."Perché il buon Pippo Trischitta non fa nomi e cognomi ? - prosegue De Luca - .Forse perché fino a qualche mese fa era il capogruppo di un partito coinvolto anche in gettonopoli di cui egli era complice. Perché sapeva ma ha taciuto ?Ci siamo stancati di questi improvvisati moralizzatori che fino a qualche mese fa erano sodali degli stessi personaggi che ora hanno la peste.Pippo Trischitta ha votato alle elezioni regionali per tale Santi Formica candidato trombato in Forza Italia e per le politiche di marzo scorso sempre per Forza Itala acioè il partito nelle mani di Genovese che ha pure la colpa di non aver voluto Pippo Trischitta candidato a sindaco e quindi ora ne subisce le ire come il fidanzato tradito, alias pippetto irretito ed abbandonato al suo destino. Vogliamo nomi e cognomi degli ex solidali politici di Pippo Trischitta.,La procura agisca subito dopo questa denuncia".
Incontro di questa sera alle 20 all’auditorium di Santo Stefano Briga con il candidato sindaco Cateno De Luca e gli assessori designati Carlotta Previti e Salvatore Mondello su sviluppo condiviso e partecipazione del territorio.
 Ipotesi progettuale della strada di collegamento tra la S. S. 114 e il villaggio. “In linea con il pensiero che contraddistingue il gruppo che amministrerà Messina nei prossimi dieci anni, - spiega l’assessore Salvatore Mondello . si è da subito dato vita alla politica del fare. In tal senso va letta l’iniziativa che, vedrà nella serata di oggi 14 aprile 2018 alle 20, presso l’auditorium S. Gaetano di Santo Stefano Briga, la presentazione dell’ipotesi progettuale della strada di collegamento tra la S. S. 114 e il villaggio. Per tale asse di collegamento, nonostante lo stesso risulti inserito nella pianificazione urbanistica vigente, non è stato prodotto alcun tipo di progettazione concreta, si è pensato, soprattutto in coincidenza delle varie tornate elettorali, ad avanzare ipotesi spesso non aderenti con la realtà fisica ed economica. Non è stata prodotta alcuna scheda ReNDiS per quanto attiene il rischio idrogeologico e non si è provveduto ad inserire, evidenziando la criticità, la progettazione di tale strada, nel Piano regionale delle vie di fuga. Tale collegamento risulta determinante per la comunità locale in quanto la stessa oggi si trova di fronte a criticità importanti quali:
 • Accessibilità ridotta;
• Mancanza di adeguate via di fuga;
 • Inadeguata larghezza stradale;
 • Isolamento di intere porzioni di abitato;
 • Inadeguato smaltimento delle acque meteoriche;
• Assenza di mappatura dei sottoservizi e mancanza degli stessi in alcuni casi;
• Assenza di parcheggi pubblici;
• Impossibilità di accesso ai mezzi di soccorso e di emergenza. Ciò determina una scarsa vivibilità.

 Il progetto che avrà un costo di circa € 5.000.000, potrà essere reso esecutivo in tempi brevi e potrà attingere ai finanziamenti previsti dal Programma FESR Sicilia 2014-2020, nell’ambito dell’obiettivo tematico 7”.
sabato 14 aprile 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 12
    16°-11°
    gio 13
    18°-12°
    ven 14
    15°-10°
    sab 15
    22°-15°