il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Nel 40esimo anniversario del suo assassinio

Messina,la stanza del Sindaco in memoria di Peppino Impastato

Stampa
Si è svolta ieri a Messina la manifestazione in ricordo della vittime di mafia Peppino Impastato nel 40esimo anniversario del suo assassinio, che cadrà il 9 maggio p.v., alla presenza del fratello Giovanni Impastato e del fratello di Graziella Campagna, Piero, di alcune centinaia di studenti delle scuole messinesi, del Sindaco Renato Accorinti e dell’Assessoe alla Cultura del Comune di Messina Francesco Alagna, organizzatore dell’evento.
Alla manifestazione hanno preso parte le autorità militari e di polizia cittadine, nonchè la chiesa messinese. Dopo la manifestazione nell’Auditorium del Palacultura “Antonello da Messina”, i partecipanti alla manifestazione, in corteo, si sono recati al Comune, dove il gabinetto del Sindaco è diventata la Stanza del Sindaco di Messina “Peppino Impastato”, anche mediante l’apposizione di una targa bronzea realizzata in una fonderia napoletana su calco dello scultore e orafo messinese Gaetano Mammano. Alla giornata ha partecipato Giovanni Impastato fratello di Peppino con cui hanno dialogato gli studenti di numerose scuole della città in un momento di approfondimento della storia di Peppino Impastato e del movimento antimafia. La giornata ha avuto l’obiettivo di far comprendere ai giovani ragazzi ed ai cittadini presenti l’estrema attualità della lotta alla mafia legata ai diritti sanciti dalla costituzione nell’ambito dell’antifascismo e della giustizia sociale. Nell’occasione è stata allestita nel foyer del Palazzo della Cultura una mostra fotografica dedicata alla vita di Peppino Impastato seguita dall’intitolazione della stanza del sindaco al giornalista vittima di mafia.
sabato 14 aprile 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo