il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Tre gli arresti

Tre operazioni compiute dalla Polizia di Stato

Stampa

Tentata rapina a San Jachiddu. La Polizia di Stato blocca e arresta il malvivente Era pronto a mettere a segno una rapina in un supermercato in zona San Jachiddu. Passamontagna calato sul volto e un’ascia in mano, era già entrato nell’esercizio commerciale. E’ accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 15.30. BUTA Giuseppe, 31 anni, messinese, si è ritrovato con le manette ai polsi, arrestato da un poliziotto della Sottosezione A/20 Polizia Stradale libero dal servizio che, compreso quanto stava accadendo, è velocemente intervenuto. Il malvivente è entrato nel supermercato ma, alla vista di una guardia giurata, ha desistito e fatto dietro-front. Ha provato a scappare ma la fuga è durata poco perché all’esterno dell’esercizio commerciale c’era il poliziotto che lo ha inseguito e bloccato.
 Dopo l’arresto e il sequestro dell’ascia, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il trentunenne è stato trasferito presso la locale casa circondariale. Pusher individuato in via Catania.
La Polizia di Stato arresta 21enne messinese e sequestra marijuana Detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. E’ questo il reato contestato a D’Arrigo Marco, 21 anni, messinese, arrestato ieri dai poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio. I poliziotti lo hanno avvicinato ieri, intorno alle 19.00, in strada, lungo la via Catania, nei pressi di Palazzo Palano, insieme ad altre due persone di cui una, a bordo di uno scooter, notati i poliziotti, si è subito allontanata. Un primo controllo ha permesso il rinvenimento di un sacchetto, abbandonato a terra, contenente 4,75 grammi di marijuana e di uno spinello già confezionato. Le successive perquisizioni domiciliari hanno dato esito positivo nell’abitazione del ventunenne che custodiva nella camera da letto circa 140 grammi della stessa sostanza e un bilancino di precisione. In cucina c’era poi materiale per il confezionamento nonché evidenti tracce di marijuana. Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il ventunenne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per stamani.
Ruba un tombino. Quarantenne arrestato dalla Polizia di Stato
Ieri mattina, poco dopo le 07.00. i poliziotti delle Volanti hanno proceduto all’arresto di MELIS Alessio, 40 anni, nato a Milano e residente a Messina, per il furto del coperchio di un tombino collocato all’interno di un’area condominiale nella zona sud della città, in località Pistunina. Preziose le informazioni di un cittadino che aveva sorpreso poco prima l’uomo a rubare e ha consentito ai poliziotti di individuare e bloccare l’autore del furto. Il malvivente era alla guida, privo di patente, di un furgone senza copertura assicurativa, sul quale i poliziotti hanno rinvenuto il tombino, 60x60 in ghisa, insieme a cacciaviti e scalpello, nonché alcuni dischi per smerigliatrice.
 L’uomo sarà giudicato stamani con rito direttissimo.
martedì 17 ottobre 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 24
    16°-7°