il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

L’attuale procuratore aggiunto di Messina concorre per il posto lasciato vacante da Michelangelo Patanè

Il Csm ha proposto Sebastiano Ardita procuratore aggiunto a Catania

Stampa
La quinta Commissione del Consiglio superiore della magistratura ha proposto, con voto unanime, Sebastiano Ardita come procuratore aggiunto a Catania. L’attuale procuratore aggiunto di Messina concorre per il posto lasciato vacante da Michelangelo Patanè, andato in pensione.
La nomina scatterà dopo il voto del plenum del Csm.Sebastiano Ardita è nato a Catania nel 1966. In magistratura dall’età di 25 anni, è stato sostituto procuratore della repubblica presso il Tribunale di Catania, e componente della Direzione Distrettuale Antimafia, dove si è occupato di criminalità organizzata di tipo mafioso, di inchieste per reati contro la pubblica amministrazione e di infiltrazioni mafiose nei pubblici appalti e forniture.è stato consulente a tempo pieno della Commissione parlamentare Antimafia e componente del Comitato Direttivo Centrale dell’Associazione Nazionale Magistrati. E’ stato anche direttore generale della direzione detenuti e trattamento nel Ministero della Giustizia.Attualmente è Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Messina dove ha condotto alcune tra le più importanti inchieste per reati contro la pubblica amministrazione.
venerdì 13 ottobre 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 13
    16°-8°
    gio 14
    13°-7°
    ven 15
    12°-5°