il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

L'esigenza di un ritorno alla dimensione umana attraverso profumi, sapori, suoni, arte e cultura della nostra terra

Sabato 12, la prima Notte Bianca Salicese

Stampa
  Salice è un villaggio della zona nord appartenente alla VI circoscrizione del comune di Messina, un piccolo borgo collinare dalle antichissime origini risalenti al basso medioevo, incastonato tra i monti peloritani, a 263 mt slm. La notte bianca nasce dall’esigenza di un ritorno alla dimensione umana attraverso profumi, sapori, suoni, arte e cultura della nostra terra. La manifestazione prevederà per l’appunto la chiusura veicolare dalle ore 20.00 alle ore 01:00, con ampia area pedonale di circa 1 KM che comincia dalla antica Chiesa dedicata a S. Stefano Junione (Normanno Svevo) di notevole interesse culturale risalente al XII secolo, fino alla Chiesa della Annunziata di altrettanto valore storico che vede un altorilievo in marmo bianco risalente al XVI secolo, attribuito a Rinaldo Bonanno di recente restaurazione. Lungo la Via P. Umberto e nella piazza canonica e piazza chiesa, saranno previsti diversi momenti di intrattenimento e di aggregazione che vedranno impegnati principalmente artisti locali,infiorata, mostra di auto antiche, musicisti, poeti, cantori, pittori, artigiani,scuole di ballo, premiazione di un concorso denominato “Affacciati all’arte” dove i salicesi addobberanno balconi, finestre, davanzali, facciate e aree con svariate scelte di materiali che possono essere: fiori, piante, materiale di riciclo, ed altro; A mezzanotte se vi saranno le condizioni meteo il lancio delle lanterne per sensibilizzare alla donazione a favore della fibrosi cistica. Inoltre durante la serata si potranno degustare degli assaggi dolci tipici siciliani piparelli e malvasia.
venerdì 11 agosto 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 21
    28°-24°
    mar 22
    31°-25°
    mer 23
    31°-25°