il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Nel piccolo comune di Castell’Umberto, sui monti Nebrodi,

Migranti, rivolta nel Messinese. Barricate di sindaco e cittadini

Stampa
 Il prefetto di Messina, Francesca Ferrandino, ha inviato cinquanta migranti adulti nel piccolo comune di Castell’Umberto, sui monti Nebrodi, in provincia di Messina. Ma il sindaco Vincenzo Lionetto Civa insorge e denuncia che tutto sarebbe avvenuto a sua insaputa. La struttura che ospita i migranti, e che ricade in realtà nel territorio di Sinagra, confinante con Castell’Umberto, risulta da anni inagibile. I cittadini, guidati dal sindaco, hanno organizzato barricate attorno all’albergo e hanno fermato il gruppo elettrogeno destinato all’hotel che non ha l’allaccio all’energia elettrica. "La struttura ricade nel territorio del Comune di Sinagra, un centro vicino a Castell'Umberto - chiarisce la dottoressa Caterina Minutoli, della Prefettura di Messina - è una struttura che abbiamo individuato in via di emergenza perché nel territorio di Messina sono stati destinati numerosi migranti e bisognava dare una sistemazione a tutti ". Chiarimenti anche riguardo le condizioni dell'albergo: "Si tratta di una struttura che era già stata visionata". Per l'accordo tra l'Anci e il Viminale sono previsti 2,5 migranti ogni mille abitanti. Sinagra ne ha 2700 quindi certo non ce ne sarebbero spettati 50".Scoppiata la polemica, il sindaco di Castell'Umberto si è voluto così difendere: "Non siamo razzisti. I sindaci dei Nebrodi hanno sempre accolto i migranti e continueranno a farlo, ma servono le giuste strutture e anche un coordinamento istituzionale migliore". Interviene,nella polemca, anche la deputata regionale, Bernardette Grasso. “La decisione senza avvertire, coinvolgere, condividere la scelta con l’amministrazione comunale del luogo - ha precisato la Grasso - è un fatto gravissimo dal punto di vista istituzionale” “Migranti spediti come pacchi postali da una struttura ad un’altra- aggiunge la parlamentare- rappresenta una mancanza di rispetto dal punto di vista umano e privazione della dignità dei migranti per un verso e per altro verso una mancanza di rispetto per le popolazioni accoglienti”.
domenica 16 luglio 2017

Dario Buonfiglio

    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 26
    29°-24°
    gio 27
    28°-24°
    ven 28
    28°-24°
    sab 29
    31°-25°
    dom 30
    31°-25°