il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Nulla di fatto per il Piano paesaggistico per Valle del Mela

Stampa
Nello Musumeci non ha ancora firmato la riadozione del piano paesaggistico. A dieci giorni dalla termine ultimo imposto dal tribunale amministrativo che ha sospeso la validità del piano, il presidente dorme, non sente, non vede. La Valle del Mela può perdere tutto. E con essa la provincia di Messina. Speculatori d’ogni sorta e d’ogni d’ove hanno una incontenibile bava alla bocca. Se Nello Musumeci dovesse continuare a dormire (o a fingere) senza riapprovare il piano, si aprirebbe un vuoto giuridico che scatenerebbe le arpie assetate di soldi, dando il tempo di presentare tutti i progetti distruttivi che hanno in serbo per noi. Chiaramente, questo è lo scenario peggiore, che diventa però minuto dopo minuto più probabile. Un lieto fine, e giusto, fine è ancora possibile? Solo se il Presidente domani firma il decreto di riadozione del piano. In tal caso, queste parole rimarrebbero solo legittimo, condivisibile pessimismo. Lo farà? Non lo sappiamo. Di sicuro, la Valle del Mela, tra le prede più ambite dei nemici del piano, ha da perdere TUTTO e la VITA da difendere. I suoi Sindaci devono, ancora una volta, fare scudo e respingere la brame di speculatori e inquinatori. Comitati e associazioni del Movimento No inceneritore del Mela chiedono ad essi di marciare di nuovo al loro fianco, di essere una sola voce, di preservare ciò che il piano rappresenta: tutela, sviluppo e giustizia ambientale! FuoriDaiPolmoni!

giovedì 17 ottobre 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo