il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Il tasso di disoccupazione è arrivato al 21,5%, mentre la disoccupazione giovanile (15-24 anni) dal 39% al 53,6%

Sicilia, persi in dieci anni 113mila posti di lavoro

Stampa
Nel 2008 le persone occupate in Sicilia sfioravano quota 1,5 milioni e il tasso di disoccupazione era al di sotto del 14%. In 10 anni si sono persi 13mila posti di lavoro e il tasso di disoccupazione è arrivato al 21,5%, mentre la disoccupazione giovanile (15-24 anni) è balzata dal 39% al 53,6%
Aumento esponenziale di disoccupati soprattutto tra i giovani, consumi delle famiglie in caduta libera e chiusura delle aziende spaventosa. Dati che parlano di una drammatica recessione e che fotografano l'economia della Sicilia, quelli emersi dal Rapporto sulle Economie Territoriali italiane presentato dalla Confcommercio. 
Province più preoccupanti sul tema occupazionale - Trapani, Agrigento, Messina sono le province che destano più preoccupazione, rispettivamente con un tasso di disoccupazione del 23,6%, 27,6%, 25,5% e nel 2018, mentre Palermo è l'area che nello stesso anno ha perso più aziende commerciali: oltre 1400. Una delle cause della crescita della disoccupazione giovanile è l'interruzione del ciclo naturale che portava i figli a raccogliere l'eredità professionale dei loro padri. Oggi purtroppo occuparsi di commercio non paga e quindi assistiamo ad un quadro disarmante e privo di prospettive per i più giovani. Giovani costretti all'emigrazionne - C'è un sistema al collasso, a maggior ragione nelle aree interne della Sicilia che non riesce ad inserire più i suoi giovani nel mondo del lavoro e che li costringe all'emigrazione. Di fronte a questi numeri c'è poco da fare se non lanciare un ultimo appello affinché chi ha un ruolo istituzionale metta in campo tutte le azioni utili a trovare tutte le soluzioni possibili, a partire da quel gap infrastrutturale e dai costi di collegamento con la Sicilia che condizionano inevitabilmente tutte le attività imprenditoriali». (Fonte: Tp24.it)
mercoledì 31 luglio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo